Che cos’è il Burlesque? Con Il Teatro delle Vanità Burlesque&ArtFusion

di
Maison Royale✯VOL 3✯ with Ella Bottom Rouge il 5 aprile al Le Théâtre Clandestin sul Golfo Di Ognina- dalle 22.30

Lorena Lopis e Gabriella Grasso ci raccontano che cos’è il Burlesque e presentano lo spettacolo Maison Royale✯VOL 3✯ with Ella Bottom Rouge il 5 aprile al Le Théâtre Clandestin sul Golfo Di Ognina- dalle 22.30 in poi per condividere con voi un’atmosfera magica, in cui arte, danza, musica e stile si mescoleranno e daranno vita ad una serata di intrigante bellezza e raffinatezza. Il format è già alla sua terza edizione e prevede la presenza: Ella Bottom Rouge, Isabella Blackat Consoli En Joy Chaotic Ellie Blaze, Vito B. Padalino, Odessa Deep Into chicho, la lingerie di Gatta ci cova, I 7 vizi capitali Mostra fotografica a cura di Giuseppe Lo Presti, Luisa Morales Ippodrino, Mario Pappalardo, Sunny Rockefella e la collaborazione di Patrizia Schilirò con il suo Salotto & Friends.

 

Gabriella Grasso che cos’è il Burlesque?

È un meraviglioso percorso introspettivo, per una donna che ti porta a conoscere te stessa e lati che non sapevi di avere, almeno per me è stato così. Mi sono avvicinata al Burlesque tre anni fa in età non più giovanissima…

Il Burlesque dà forza?

Assolutamente sì da forza, consapevolezza e percezione dei propri limiti da conoscere per poterli superare.

Che differenza c’è tra donna oggetto e donna soggetto?

Nel Burlesque la donna è un soggetto. Quando mi esibisco il potere sento di averlo Io. È nelle mie non mi esibisco per il piacere di uno sguardo…

Interviene Lorena Lopis

Non è semplicemente un fatto estetico ma è il racconto di una storia di un personaggio che stai cercando come diceva Pirandello di Uno nessuno centomila, in effetti siamo tanti e dentro di noi ci nascondiamo con tante di quelle maschere ed è bello scoprirle giocarci e metterle in scena, attraverso lo strumento più importante che ha l’essere umano: il nostro corpo. Non è strumentalizzare il soggetto ma è strumentalizzare il pensiero che hai attraverso la nostra pelle, movenze, gesti. Non è semplicemente mettere a nudo il proprio corpo: se fosse solo quello molte si potrebbero ritirare per la pensione…

Quindi non occorre essere canonicamente belle o giovani?

Risponde sempre Lorena: Non ci sono degli standard perché fondamentalmente il burlesque viene da dei racconti un po’ osè tipo delle barzellette era più un’arte letteraria una parodia…poi la mia visione del B. va oltre l’immaginario collettivo è legato alla storia del B. che forse risale ancora prima del settecento molto prima.

Gabriella Grasso che tipo di personaggio interpreti?

Mi sono sempre ispirata a personaggi sofisticati: puoi fare un altro personaggio rimanendo sempre te stessa un’altra parte di te però dev’essere autentica, non puoi trasmettere qualcosa che non sei o che non hai. Mi piacciono i personaggi molto luccicosi e sul glamour.

È terapeutico il B. Lorena Lopis? Tu lo insegni?

Assolutamente sì è terapeutico. Diciamo che cerco di dare delle linee guida, di pensiero, di rispetto per questa arte, oltre lo spogliarello, perché metti a nudo le tue emozioni i tuoi pensieri e fantasie non è poter presentare un oggetto ma poter rappresentare un soggetto che dà il potere femminile, legato al costume che costruisci insieme alla musica.

Mi hai parlato di uomini legati al b. non come spettatori ma come attori

La storia ci racconta in realtà che i primi a mettersi in scena con costumi un po’ osè furono gli uomini come nella danza classica gli uomini sono spesso i migliori maestri; l’uomo non dovrebbe essere dissociato da nessun tipo di arte. Nell’arte ci dev’essere indipendenza e libertà.

Gabriella Grasso e gli uomini come spettatori?

Riescono a godere dello spettacolo senza morbosità ne apprezzano la grazia, la bellezza e l’eleganza queste sono le recensioni che ho avuto dopo i nostri spettacoli.

Potrebbe essere una forma di educazione alla bellezza alla convivenza alla seduzione

Insieme mi dicono dovrebbe essere così perché nei film ad esempio ci fanno vedere quegli uomini volgari con le spogliarelliste che trattano in maniera violenta…

Interviene Gabriella: Non è assolutamente il nostro standard né il nostro pubblico, ad esempio i vestiti sono vestiti raffinati che coprono e scoprono, sensuali, civettuoli e non c’è nudità se non giustificata. Faccio una ricerca specifica per i vestiti, li costruisco da me ho il piacere della creazione, personaggio e costumi poi si fondono e nasce la performance.

Domanda da psicologa il B. può servire a riavvicinare una coppia?

Risponde Gabriella. C’è stato un film con Claudia Gerini Com’è bello far l’amore dove lei per recuperare il rapporto di coppia invita il marito in un locale e si esibisce. Il marito imbufalito alle critiche degli altri non ha gradito molto…. Ad esempio il mio compagno accetta questo molto volentieri capisce che per me è una grande passione, viene a tutti gli spettacoli invitiamo gli amici, non c’è niente di morboso.

Le foto sono di Mario Cicala.

Quella della copertina è della redazione.

Quindi non resta che rinnovare l’invito al 5 aprile su fb troverete tutte le indicazioni per prenotare.

Maison Royale✯VOL 3✯ with Ella Bottom Rouge il 5 aprile al Le Théâtre Clandestin sul Golfo Di Ognina- dalle 22.30

https://www.youtube.com/watch?v=dUzusw0juDk&feature=youtu.be