Sicilia Report
Sicilia Report

Pesca di Delia diventa Igp, in Sicilia 66 prodotti a marchio qualità

Assessore Scilla: "Altro tassello importante in strategia esaltazione specificità locali"

Palermo, 19 gen. – E’ stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea la domanda di registrazione della ‘Pesca di Delia’ Igp. L’indicazione geografica protetta ‘Pesca di Delia’ è riservata alle varietà di pesche, a polpa gialla o bianca e alle varietà nettarine a polpa gialla, appartenenti alla specie Prunus Persica, che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione. La produzione della ‘Pesca di Delia Igp’ interessa l’intero territorio amministrativo dei Comuni siciliani di Serradifalco, Caltanissetta, Delia, Sommatino, Riesi, Mazzarino e Butera, in provincia di Caltanissetta e dei Comuni di Canicattì, Castrofilippo, Naro, Ravanusa e Campobello di Licata, in provincia di Agrigento.

Bottone 980×300

Arriva così a 35 il numero delle Dop/Igp siciliane nel food, un dato che porta la Sicilia a 66 prodotti a marchio di qualità (35 food e 31 wine).

“Si tratta di un risultato gratificante che valorizza ulteriormente una delle produzioni della nostra Isola e che ne sottolinea la ricchezza del territorio – dice l’assessore regionale all’Agricoltura,Toni Scilla -. Aggiungiamo un altro tassello importante nella strategia di esaltazione delle specificità locali e dell’identità mediterranea insita nel Dna della nostra regione. Al sentimento di soddisfazione – prosegue – si aggiunge un caloroso ringraziamento a quanti si sono attivati per il raggiungimento di questo obiettivo, l’amministrazione di Delia e il comitato promotore per il riconoscimento della ‘Pesca di Delia’ Igp e ancora i dirigenti dell’area 5 Brand Sicilia e Marketing territoriale”.
(Adnkronos)

Commenti