Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280
Foto archivio

Coronavirus: Musumeci firma nuova ordinanza. Da domani prime riaperture

Il presidente della Regione autorizza attività di ristoranti e bar. Poi dal 25 ripartono i musei. Dall’8 giugno eventi, discoteche, teatri e cinema all’aperto. Tutto sempre nel rispetto delle linee guida dettate dal Governo Nazionale

PALERMO – Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha appena firmato la nuova ordinanza che recepisce il decreto del presidente del Consiglio e regolamenta, tra l’altro, le attività economiche e produttive, il trasporto pubblico e la prevenzione sanitaria
Il provvedimento entra in vigore da domani (lunedì 18 maggio).

Dette misure si riferiscono ai seguenti settori: ristorazione; attività turistiche; strutture ricettive; servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti); commercio al dettaglio; commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati, fiere e mercatini degli hobbisti); uffici aperti al pubblico; piscine; palestre; manutenzione del verde; musei, parchi archeologici, archivi storici e biblioteche. Esse si applicano, in analogia, anche alle attività economiche, produttive e sociali autorizzate.

Attività di ristorazione
Nel rispetto delle Linee guida, sono autorizzate le attività di somministrazione di alimenti e bevande quali, a titolo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo, ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e similari.Le attività di catering – fermo il monitoraggio del contesto epidemiologico attuale -sono autorizzate a partire dall’8 giugno 2020, rimanendo subordinata per ciascun evento la individuazione di locali pubblici o privati adeguati a garantire il rispetto delle Linee guida e le specifiche disposizioni individuate nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Fino al 7 giugno si possono, comunque, svolgere tutte le attività propedeutiche all’apertura, compreso l’incontro con la clientela, purché nel rispetto dei principi di distanziamento interpersonale e di prevenzione del contagio.

Dal 25 maggio riaprono al pubblico musei, archivi storici e le biblioteche. Le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli, con la presenza di pubblico – compresi quelli di carattere culturale, ludico e fieristico -, nonché ogni attività convegnistica o congressuale, in luogo pubblico o aperto al pubblico, sono autorizzate a partire dall’8 giugno 2020, fermo il monitoraggio delle attuali condizioni epidemiologiche dell’Isola.

Per leggere l’ordinanza completa leggere o scaricare il documento:

[wp-embedder-pack width=”100%” height=”400px” download=”all” download-text=”” attachment_id=”68858″ /]

I commenti sono chiusi.