spot_imgspot_img
HomeInfrastruttureRiaperto tratto A19, Schifani 'accelerazione in cantieri'

Riaperto tratto A19, Schifani ‘accelerazione in cantieri’

Tornano percorribili 4 viadotti e una galleria, lavori rientrano in piano di manutenzione da 1,1 mld. Entro la fine dell'anno partiranno lavori per 100 milioni

Tornano percorribili quattro viadotti autostradali dell’A19, migliorando la fluidità del traffico sulla Palermo-Catania e la sicurezza degli automobilisti. Lo annuncia il presidente della Regione siciliana Renato Schifani, nella qualità di commissario straordinario per il coordinamento degli interventi sull’A19, che stamattina ha partecipato alla cerimonia di riapertura al traffico della carreggiata in direzione Catania, tra gli svincoli di Buonfornello e Scillato. Presenti anche l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla mobilità, Alessandro Aricò; i due sub commissari, Lelio Russo e Sergio Tumminello; i responsabili Anas della Struttura territoriale Anas Sicilia e i rappresentanti dell’impresa Infra.Tech di Sant’Agata di Militello, nel Messinese. “Altri cantieri si concludono – ha detto Schifani – rendendo l’autostrada più sicura e scorrevole, soprattutto in coincidenza con un periodo caratterizzato da traffico intenso come quello del ponte del 25 aprile e del primo maggio. Dalla mia nomina a commissario straordinario, grazie all’impegno dei due subcommissari che ringrazio per il lavoro svolto, c’è stata un’accelerazione sia per la conclusione di alcuni cantieri, sia per l’apertura di altri”.

Pubblicità

 

“Si è creato uno spirito di squadra – ha sottolineato il governatore – e questo ha determinato una sorta di competizione tra le imprese per chi finisce prima. Entro dicembre 2026 contiamo di rendere completamente o quasi totalmente libera quest’autostrada che non era mai stata oggetto di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria”. Anas, società del Polo infrastrutture del Gruppo FS Italiane, ha ultimato i lavori di riqualificazione su quattro viadotti e una galleria nella carreggiata, tra il km 53,000 e il km 54,800, tra gli svincoli di Buonfornello e Scillato, in direzione Catania, come previsto dal piano di manutenzione da 1,1 miliardi di euro in corso su tutta l’autostrada. In particolare, gli operai hanno lavorato sui viadotti ‘Portelle’, ‘Comunello’, ‘Capraria’ e ‘Guggino’, interessati dalla sostituzione delle barriere laterali di sicurezza previo rifacimento dei cordoli, dal rinforzo delle solette e delle testate delle solette, dalla sostituzione dei giunti di dilatazione, da impermeabilizzazione e miglioramento dei sistemi di smaltimento delle acque.

 

 

Sono stati eseguiti anche interventi di ripristino corticale all’interno della galleria presente nel tratto, denominata ‘Capraria’. Sul percorso lungo 1,8 chilometri è stata anche stesa la nuova pavimentazione di tipo drenante e sono state installate le nuove barriere laterali. L’importo dell’investimento supera i 7,3 milioni di euro. Durante la scorsa estate, le stesse opere erano state ultimate lungo la carreggiata in direzione Palermo, che aveva, quindi, ospitato l’intero flusso di mezzi nei due sensi di marcia. Il traffico, fino ad oggi a doppio senso di circolazione sulla carreggiata opposta, riprenderà la configurazione a carreggiate separate, anche se per altri quindici giorni il transito sarà su una sola corsia, per consentire di ultimare gli interventi in prossimità di un varco utilizzato per lo scambio di carreggiata e per la predisposizione della segnaletica orizzontale definitiva. I lavori appena conclusi, oltre a prolungare sensibilmente la vita utile dell’infrastruttura realizzata oltre cinquant’anni fa, hanno permesso un notevole incremento del livello di servizio e delle condizioni di sicurezza della circolazione.

La riapertura del tratto autostradale è stata l’occasione per fare il punto sui lavori conclusi dall’inizio del commissariamento: dieci cantieri per un valore di 27 milioni di euro. Altri tre da 105 milioni di euro sono stati avviati alla fine dell’anno scorso, ai quali si aggiungono altri tre da 22 milioni in questi primi mesi del 2024. Entro la fine dell’anno partiranno lavori per 100 milioni e verranno ultimati altri 13 cantieri per un ammontare di circa 85 milioni. Su input del commissario Schifani, da metà luglio a settembre, alcuni cantieri autostradali verranno sospesi per rendere più scorrevole il traffico nel periodo estivo. L’obiettivo per il futuro è quello di non superare contemporaneamente i 30 chilometri di zone chiuse sui 190 complessivi.

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione PA
Redazione PA
Redazione Palermo
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli