Sicilia Report
Sicilia Report

Aci Trezza: celebrazioni in memoria del martirio di San Giovanni Battista all’insegna dell’essenziale

Nessuna manifestazione esterna. Presentata la Commissione festeggiamenti per il 2021 e consegnato il premio "U pisci a mari"

ACITREZZA (CT) – Sono stati momenti all’insegna dell’essenzialità ed esclusivamente della preghiera, quelli che hanno contraddistinto la giornata di ieri della comunità di Aci Trezza che ha celebrato la memoria del martirio di San Giovanni Battista. Così come già accaduto il 24 ed il 25 giugno passati, le attese celebrazioni si sono svolte tutte all’interno della chiesa madre. Non si è svolta infatti la consueta messa pontificale alla presenza del simulacro del protettore sul sagrato della chiesa, considerata l’attuale evoluzione della diffusione del Covid-19 che ha spinto anche le autorità locali alla prudenza nel rilascio delle necessarie autorizzazioni. Nonostante questo, comunque, durante tutto l’arco della giornata non sono mancati i segni di devozione da parte dei trezzoti che, oltre alla semplice preghiera personale anche solo per pochi minuti, si sono recati in chiesa per partecipare alle sante messe, celebrate dal parroco don Carmelo Torrisi, dal suo vice don Orazio Sciacca e dai sacerdoti originari del borgo marinaro don Massimo Merlino e don Rosario Pappalardo (numerose sono state anche le visualizzazioni della diretta streaming sul web). Un afflusso continuo, costante, ma soprattutto ordinato, che è indubbiamente prevalso sebbene ancora una volta si è dovuto fare a meno di vivere la gioia ed il rinnovo della tradizione dei festeggiamenti esterni, con tanto di luminarie, banda e fuochi d’artificio, motivo anche di grande attrazione per visitatori e turisti. Appuntamento, dunque, al 2021 nella speranza che la festa possa essere organizzata in tutti i suoi aspetti peculiari, così come auspicano anche i componenti della rinnovata Commissione per i festeggiamenti che ieri è stata ufficialmente presentata alla cittadinanza.

Bottone 980×300

Questi i componenti: don Carmelo Torrisi (presidente), Giovanni Valastro (governatore), Giuseppe Buzzurro (segretario), Giovanni Greco (economo), Giovanni Belfiore, Davide Bonaccorso, Alfio Castorina, Giuseppe Castorina, Giuseppe Conti, Luciano Conti, Orazio Conti, Salvatore Conti, Mario Finocchiaro, Antonino Grasso, Rosario Ingalisi, Carmelo Nastasi, Ignazio Patanè, Giuseppe Privitera, Filippo Russo, Francesco Valastro, Giuseppe Valastro, Lorenzo Valastro, Mario Valastro, Rosario Valastro (membri effettivi), Carmelo Finocchiaro e Alessandro Santoro (membri associati). Intanto, sempre nel pomeriggio di ieri, si è svolta la consegna della 10^ edizione del premio “Acitrezza – U pisci a mari” a cura dell’associazione culturale, folkloristica e di tradizioni popolari “U pisci a mari”. A ricevere il riconoscimento dalle mani del presidente Giuseppe Buzzurro è stata l’associazione culturale “Centro Studi Aci Trezza”, presente con il presidente Antonio Castorina ed alcuni componenti del direttivo, che negli anni si è contraddistinta particolarmente per aver contribuito alla tutela ed alle battaglie in favore della tradizionale pantomima trezzota. Il CSA, peraltro, nel 2020 ha festeggiato i 20 anni della diretta internet realizzata in occasione dei festeggiamenti in onore del patrono. Infine, è stato confermato che il concorso fotografico “Acitrezza, tra fede e folklore” ed il “Patto di sorellanza con le città di Aci”, che non si sono tenuti considerata la particolare situazione che stiamo vivendo, sono stati rinviati al prossimo anno.

Commenti