Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Uomo violento minaccia la ex convivente e crea falso profilo hot su Facebook: agli arresti

L’uomo non aveva tollerato la separazione ed aveva iniziato a minacciare la donna con frasi del tipo “o me o nessuno”, “ti sciolgo nell’acido”. Minacce gravi erano state rivolte, telefonicamente, anche alla madre della vittima

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Su delega della Procura Distrettuale di Catania, la Polizia di Stato – Compartimento Polizia Postale – ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale nei confronti di N.V., di anni 38, residente a Centuripe, con precedenti penali per reati contro la persona, ritenuto responsabile di minacce gravi, diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite e percosse in pregiudizio della sua ex convivente, una ragazza di 26 anni residente a Riposto.
In particolare, la vittima fino ad alcuni mesi addietro aveva convissuto con l’arrestato ma, a causa del suo comportamento aggressivo e violento, se ne era allontanata. L’uomo non aveva tollerato la separazione ed aveva iniziato a minacciare la donna con frasi del tipo “o me o nessuno”, “ti sciolgo nell’acido”. Inoltre, aveva creato un falso profilo Facebook contenente immagini intime della vittima e, successivamente, aveva pubblicato annunci diffamatori su un sito web di incontri. Minacce gravi erano state rivolte, telefonicamente, anche alla madre della vittima.

Intimorite da quanto successo le due donne, madre e figlia, si sono rivolte alla Polizia Postale di Catania che, raccolti tutti gli elementi probatori e compiute le indagini, anche di natura informatica, ha notiziato immediatamente la Procura Distrettuale.
Il pubblico ministero ha così richiesto ed ottenuto dal GIP, in tempi brevi, la ordinanza cautelare eseguita dalla Polizia.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci