Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Coronavirus, quarantena obbligatoria per i casi a rischio o sospetti: chi non la rispetta commette reato

Si tratta di un provvedimento di un’autorità adottato in questo caso per ragioni d’igiene e sicurezza pubblica che rientra tra le fattispecie punibili secondo l’articolo 650 del codice penale

Tempo di lettura: < 1 minuto

ROMA – Si rischiano fino a tre mesi di arresto per chi non rispetta la quarantena. Infatti essendo un provvedimento adottato per ragioni di igiene e sicurezza pubblica, rientra di fatto tra le fattispecie punibili secondo quanto previsto dall’articolo 650 del codice penale oppure con l’ammenda fino a 206 euro. Lo riferisce Il Sole 24 ore che riporta i particolari dell’ultima ordinanza del ministero della salute, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale, la quale stabilisce la quarantena obbligatoria in isolamento per chiunque abbia avuto contatti con un caso risultato positivo al coronavirus.
Si legge nell’ordinanza del 21 febbraio del Ministero della salute:

  1. E’ fatto obbligo alle Autorita’ sanitarie territorialmente
    competenti di applicare la misura della quarantena con sorveglianza
    attiva, per giorni quattordici, agli individui che abbiano avuto
    contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva
    COVID-19.
  2. E’ fatto obbligo a tutti gli individui che, negli ultimi
    quattordici giorni, abbiano fatto ingresso in Italia dopo aver
    soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia, come
    identificate dall’Organizzazione mondiale della sanita’, di
    comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione
    dell’azienda sanitaria territorialmente competente.
  3. Acquisita la comunicazione di cui al comma 2, l’Autorita’
    sanitaria territorialmente competente provvedera’ all’adozione della
    misura della permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza
    attiva ovvero, in presenza di condizione ostative, di misure
    alternative di efficacia equivalente.

 

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci