Il Relais San Giuliano di Viagrande era una Residenza di Campagna dei Marchesi di San Giuliano edificata nei primi del’700 al centro di un fertile territorio collinare coltivato a vite. Attorno all’antico torchio del ‘500 recuperato durante la ristrutturazione del Palmento, sorge il Ristorante “I Palici” che propone i tipici sapori siciliani con una materia prima a “chilometro zero” con a capo l’executive chef Gaetano Procopio innamorato del cavolo trunzo di Aci oggi presidio slow food dimenticato e riscoperto. Di queste ricette ne hanno scelto una decina dall’antipasto ottenuto dalla pelatura del cavolo fino al dolce. Partner della serata il Palmento Costanzo con i loro vini eccellenza vulcanica sita nel versante Nord in Contrada Santa Spirito. Estremamente particolare l’accoglienza da parte di tutto lo staff: persone veramente entusiaste che ci hanno raccontato nei dettagli i piatti e vini in abbinamento; il fatto che in primis le avevano sperimentate in questi mesi e scegliere quelle più riuscite ha fatto sì che la serata fosse calorosa e familiare in un ambiente elegante e raffinato.
Se volete i dettagli della cena con foto digitare vai al link

Pubblicità

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità