Al Polivalente di San Giovanni La Punta le Etniadi di Matematica, ecco i vincitori

di

Si sono svolte nei giorni scorsi, nella palestra del Polivalente di San Giovanni La Punta, la III Etniade Team Cup e la II Middle Etniade Team Cup, gare a squadre di Matematica, rivolte rispettivamente a studenti del biennio delle scuole secondarie di 2° grado e a studenti delle scuole secondarie di 1° grado.
Le due gare – organizzate dal Nucleo di Ricerca Didattica del dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania coordinato dal prof. Mario Pennisi e promosse nell’ambito delle attività del Piano Nazionale Lauree Scientifiche – sono organizzate con l’obiettivo di promuovere la matematica privilegiando l’aspetto ludico-agonistico e offrendo agli studenti la possibilità di misurare le proprie capacità e di cimentarsi in una sana competizione “sportiva”.
Gli studenti hanno affrontato dieci quesiti riguardanti varie branche della matematica: geometria, algebra, aritmetica, logica e probabilità. L’Etniade Team Cup ha visto la partecipazione di trenta squadre in rappresentanza di quattordici scuole. La gara è stata vinta dal liceo scientifico “Galileo Galilei” di Catania che, insieme al Liceo “Galilei-Campailla” di Modica e al Liceo “Giovanni Verga” di Adrano, è stato ammesso alle semifinali nazionali della Coppa Junior, organizzata da Kangourou-Italia, che si terrà a Cervia dal 6 all’8 maggio.
La Middle Etniade Team Cup invece è stata vinta dalla scuola “Giovanni XXIII” di Modica che ha così ottenuto il diritto di partecipare alle semifinali nazionali della Coppa Kangourou che si terranno sempre a Cervia dal 2 al 4 maggio.
“Le gare a squadre di Matematica – ha spiegato il prof. Pennisi – sono una competizione dallo spirito più ludico rispetto alle gare individuali, in esse la strategia adottata può essere determinante per il successo finale. Squadre composte da 7 studenti della stessa scuola si incontrano in un’appassionante sfida punto a punto in tempo reale: gli studenti lavorano insieme per risolvere i problemi, corrono a consegnarne il risultato numerico, magari sfrecciando tra gli organizzatori, e controllano la classifica sul tabellone insieme al pubblico. I problemi più difficili, che non sono ancora stati risolti, salgono di punteggio minuto dopo minuto”.
“Si è trattata di un’iniziativa di grande successo – ha continuato il prof. Pennisi -, una vera festa della matematica che punta sì alla promozione delle eccellenze, ma anche a creare un corretto atteggiamento degli studenti nei confronti di una disciplina ritenuta a volte ostica. L’edizione di quest’anno è stata resa possibile grazie alla collaborazione del prof. Salvatore Messina del Liceo “Galileo Galilei” di Catania, coordinatore distrettuale delle Olimpiadi matematiche, alla disponibilità della prof.ssa Carmela Maccarrone, dirigente del Liceo “Majorana” di San Giovanni La Punta, e al contributo del Comune puntese guidato dal sindaco Antonino Bellia.