Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Pubblicità

Tre minuti per raccontare la scienza

8

CATANIA – Ai nastri di partenza la nuova edizione di “FameLab”, il talent show per aspiranti divulgatori scientifici. L’evento, ideato dal Cheltenham Festival e promosso a livello mondiale dal British Council in oltre trenta differenti paesi, è una competizione per giovani ricercatori con il talento della comunicazione; in Italia è organizzato da Psiquadro in collaborazione con il British Council Italia e numerosi altri partner territoriali, tra i quali, per la sede etnea, l’Università di Catania, l’Inaf – Osservatorio Astrofisico di Catania, i Laboratori Nazionali del Sud e la sezione di Catania dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare, l’Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi del Cnr, il Piano Lauree scientifiche, il Centro siciliano di Fisica nucleare e Struttura della Materia, la Scuola Superiore di Catania, Young Minds Catania, Accademia italiana per la Promozione della Matematica, Radio Zammù e Zammù Tv.
La competizione FameLab Italia prevede lo svolgimento di selezioni locali in 12 città (tra cui proprio Catania che ha aderito per la terza volta consecutiva), dalle quali verranno individuati i 20 finalisti che parteciperanno alla FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza che si svolgerà a Perugia dal 12 al 14 aprile. I finalisti si affronteranno inoltre nella finale nazionale del concorso in programma a maggio 2019 a Milano; il vincitore accederà alla finale internazionale, con partecipanti provenienti da tutto il mondo, che si terrà a giugno in Gran Bretagna, durante il Cheltenham Science Festival.
Le tappe catanesi si terranno dal 25 al 28 febbraio, in alcuni dipartimenti della Cittadella universitaria. Come da regolamento, i partecipanti dovranno illustrare in appena tre minuti un argomento scientifico che li appassiona agli spettatori e alla giuria, che premierà le due presentazioni più affascinanti e coinvolgenti, comprensibili anche da un pubblico di non esperti.
Lunedì 25 a partire dalle 9, nell’aula magna del dipartimento di Matematica e Informatica (Edificio 5, Cittadella Universitaria, via Santa Sofia 64) si terrà la prima preselezione. Il giorno successivo, martedì 26 febbraio, sempre a partire dalle 9, nell’aula magna del dipartimento di Scienze biomediche e biotecnologiche (Torre Biologica “Ferdinando Latteri”, via Santa Sofia 97) appuntamento con la seconda preselezione. I vincitori delle due ‘eliminatorie’ si affronteranno poi giovedì 28 febbraio, ancora alle 9, nell’aula magna del Polo bioscientifico (via Santa Sofia, 100).
Anche quest’anno il contest “FameLab Catania” vedrà inoltre la partecipazione di alcuni ospiti, già esperti testimonial di divulgazione scientifica. Alla preselezione di lunedì 25 parteciperà il prof. Giuseppe Persiano, docente di Informatica all’Università di Salerno ed esperto di crittografia e network security: il suo talk si intitola “Come spedire un diamante, in segreto!”.
Alla giornata del 26 parteciperà invece Ivano Eberini, ricercatore di Biochimica all’Università di Milano e collaboratore di “Radio 3 Scienza” e “Mai stati meglio”, su Radio 2, per parlare di “Scienza e social: potenzialità e rischi”.
Alla finale del 28 febbraio sono previsti due ospiti: Daria Guidetti, ricercatrice all’Istituto nazionale di Astrofisica, nonché autrice e conduttrice del programma Tv “Destinazione Spazio” (“Bellezze e sporcizia nell’Universo. Scoprile su RadioAstronomia”!) e Andrea Mameli, ricercatore di tecnologie Ict al Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi superiori in Sardegna e comunicatore scientifico, che affronterà il tema della “Scienza sostenibile”.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci