Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Psicosex: ottobre il mese del benessere sessuale

Psicosex è una rubrica che si occupa di psicologia e sessuologia in chiave informativa, ironica e incisiva. Ottobre sarà il mese dedicato al ben-essere sessuale. Iniziamo con La Settimana del benessere sessuale che è alla sua terza edizione. Si tratta di un evento organizzato dalla FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica) che coinvolge in maniera trasversale psicologi, psicoterapeuti, sociologi, ginecologi, urologi, andrologi, tutti accomunati da una formazione in sessuologia clinica. Vi invitiamo a visionare l’elenco degli eventi  e dei professionisti che effettueranno visite e consulti gratuitamente durante la settimana dall’1 al 9 ottobre sul sito della Fiss www.fissonline.it.

Pubblicità

Altri due eventi di fondamentale importanza che serviranno ad aprire nuove vie per la ricerca e per la sperimentazione, e mantenere o riacquistare la salute sessuale, sono il convegno su Alimentazione e Sessualità il lavoro d’equipe e l’integrazione fra professionisti il 15 ottobre a Roma, e il Congresso Nazionale Congiunto FISS e S.I.C. (Società Italiana della Contraccezione) dal 27 al 29 ottobre a Taormina.  Negli ultimi dieci anni stiamo assistendo a una progressiva integrazione tra medicina e psicologia, nel caso in fattispecie tra medicina e psicologia nella sessuologia clinica. Col termine tecnico più appropriato di approccio integrato in sessuologia clinica si intende il rapporto che medici e psicologi hanno dovuto affrontare, con grandi risultati per i pazienti, patologie che non possono essere curate solo con i farmaci tradizionali ma che presuppongono una terapia psicologica associata. Una collaborazione che si è ritenuta indispensabile per una serie di patologie non più definibili solo fisiche ma anche psicologiche. Questo il pensiero di Chiara Simonelli (docente di psicologia alla Uni-Sapienza), Adele Fabrizi (docente ISC Istituto per la ricerca di Sessuologia Clinica), Roberta Rossi (presidente FISS)  alcune delle protagoniste dei due convegni: il presupposto d’integrazione ha consentito di creare nuove possibilità terapeutiche in ambito sessuologico con l’integrazione di scuole psicologiche e strumenti clinici: farmaci, consulenza sessuale, interventi psicoterapeutici, tecniche di rilassamento, in modo da individuare un piano di intervento efficace. Questi alcuni degli argomenti che vedranno dibattere i professionisti “integrati” della salute sessuale provenienti da tutta Italia durante i tre giorni del convegno di Taormina:

  • Disturbi alimentari psicogeni e terapie sessuali
  • La contraccezione nelle Teen-agers, Benefici dei contraccettivi ormonali; profilo di tollerabilità e sicurezza dei contraccettivi
  • Diritti sessuali fra contrasti ideologici, mistificazioni,nuove realtà e fronti d’azione: la teoria gender (maschile, femminile, transessualità)
  • Dipendenze sessuali tecnomediate e nuove forme di relazione
  • Il cambiamento della consultazione sessuale femminile:miti, attese, difficoltà, separazioni
  • Sexual offenders: caratteristiche psicologiche e ipotesi di intervento
  • Sessualità maschile: Dai genitali alla mente, difficoltà di percorso
  • Traumi relazionali e disturbi sessuali femminili. Crisi e riparazioni dell’alleanza terapeutica
  • Percezione soggettiva dell’orgasmo in uomini e donne
  • Atrofia vaginale: TOS (Terapie Ormonali Sostitutive) o laser?

Il presidente della FISS la psicologa e sessuologa Roberta Rossi, si dichiara ottimista sull’esito di questi convegni e sulle iniziative della  settimana del benessere sessuale e i convegni: “Sono trentanni che ci occupiamo di questi argomenti, con tutte le remore e i tabù sulla salute sessuale: forse adesso è arrivato il momento giusto per la divulgazione dei benefici di una sana educazione sessuale”.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: