Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Treni in sicilia, Falcone riunisce osservatorio su andamento servizio ferroviario

L'assessore: "riaperta la tratta Palermo-Messina, aumentano passeggeri del 13%"

11

PALERMO – Si è riunito ieri, nella sede dell’Assessorato alle Infrastrutture a Palermo, l’Osservatorio sul’andamento del servizio ferroviario in Sicilia. L’organismo, voluto dall’assessore regionale Marco Falcone, mette attorno allo stesso tavolo Trenitalia, il Governo regionale e le rappresentanze di utenti e consumatori.

Riunione

«Dai dati che abbiamo esaminato assieme alle associazioni e alla stessa azienda di Stato – ha detto Falcone – è emerso un quadro incoraggiante. Da gennaio ad oggi il volume di passeggeri ospitati dai treni in esercizio sull’Isola è aumentato del 13 per cento, un segnale che gli stessi rappresentanti che compongono l’Osservatorio hanno ben accolto come indicativo dell’avvio di un’inversione di tendenza, per quanto riguarda qualità ed efficienza del servizio, rispetto al passato».

Proprio ieri, inoltre, è arrivata l’attesa riapertura della tratta Patti-Gioiosa Marea, sulla direttrice Messina-Palermo. Il traffico era stato interrotto a luglio a causa di improcrastinabili lavori di messa in sicurezza della galleria Montagnareale, a Patti. «Il cantiere, come voluto dal Governo Musumeci, ha rispettato appieno la tabella di marcia – sottolinea l’assessore Falcone – e riconsegna adesso ai siciliani una ferrovia più moderna e sicura. Fra Gioiosa e Patti i treni non dovranno più rallentare a causa delle precarie condizioni della galleria, oggi rafforzata attraverso un arco rovescio. Si tratta – ha concluso Falcone – di un altro impegno mantenuto che ci consente di guardare con fiducia ai futuri sviluppi del trasporto ferroviario in Sicilia».

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci