Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Migranti: assessore Grasso, “2 milioni di euro a comuni colpiti da fenomeno”

Bernadette Grasso: "Boccata d'ossigeno per territori afflitti da sbarchi incontrollati e Covid-19", fondi in favore di Lampedusa, Linosa, Pozzallo, Augusta e Porto Empedocle

Tempo di lettura: < 1 minuto

Palermo, 12 ago. – Due milioni di euro per i Comuni siciliani colpiti dal fenomeno migratorio. Le somme sono state stanziate dall’assessorato alle Autonomie locali della Regione siciliana in favore di Lampedusa, Linosa, Pozzallo, Augusta e Porto Empedocle. Si tratta di una riserva introdotta dalla legge di stabilità regionale 8/2018: 1,2 milioni saranno erogati in questo esercizio finanziario e 800mila euro nel 2021. Come disposto per legge, il 60 per cento sarà erogato a titolo di anticipazione e a seguito di un dettagliato piano di utilizzo; il restante 40 per cento a titolo di saldo, a seguito della rendicontazione delle somme. A ciascun Comune sarà corrisposto un contributo pari a 500mila euro ciascuno.

L’Assessorato regionale delle Autonomie locali, inoltre, ha completato l’iter per la concessione dei contributi alle Unioni di Comuni per l’anno 2019. La somma che verrà erogata a titolo di contributo è pari1.200.945,70 euro, in parte cofinanziata dal dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Viminale. Il contributo verrà concesso a 21 Unioni di Comuni e sarà erogato previa verifica della regolare rendicontazione dei contributi concessi negli anni precedenti. “Sia il contributo per le Unioni di Comuni che soprattutto quello per le località vessate dal fenomeno migratorio, rappresentano concrete azioni di buongoverno in suffragio di quei territori in difficoltà – dice l’assessore alle Autonomie locali, Bernadette Grasso-. Una boccata d’ossigeno che mira a dare ristoro, specie alle zone in cui il flusso migratorio rischia di provocare un cortocircuito sociale prima ancora che istituzionale, sia a causa degli sbarchi incontrollati che per l’emergenza sanitaria da Covid-19 “.
(Adnkronos)

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci