Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

UE boccia manovra Italia, forse vicina procedura d’infrazione

3

Una bocciatura netta della manovra e l’avvio di fatto di una procedura per deficit eccessivo per violazione della regola del debito. Dopo settimane di corrispondenze e di polemiche, la Commissione Ue mette nero su bianco le sue decisioni che si materializzano a fine mattinata alla fine della riunione del Collegio dei commissari: il piano di bilancio del governo mostra una “violazione particolarmente grave rispetto alle raccomandazioni” indirizzate all’Italia. L’Ue preparerà una nuova raccomandazione per la correzione dei conti, ma il governo non cambia strada. La nostra analisi di oggi – rapporto 126.3 – suggerisce – scrive la Commissione Ue nel suo rapporto sul debito italiano – che il criterio del debito deve essere considerato non rispettato. Concludiamo che l’apertura di una procedura per deficit eccessivo basata sul debito è quindi giustificata”. Tuttavia “gli interrogativi e i dubbi sulla crescita, il deficit e la riduzione del debito restano. Da dove viene questa extra crescita? Chi pagherà il conto per questa spesa extra? “Vorrei evitare” la procedura d’infrazione all’Italia “verso cui ci stiamo muovendo lentamente ma sistematicamente” – ha aggiunto in seguito il commissario Moscovici. Ma l’Italia rischia una sanzione quasi immediata, con l’obbligo di un deposito pari allo 0,2% di Pil, una volta che la Commissione europea avrà formalmente avviato l’iter.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci