Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Conte annuncia: l’Italia è in emergenza

La conferenza stampa in diretta dal canale di Palazzo Chigi del presidente del Consiglio: "Provvedimenti uguali in tutta Italia, siamo in zona protetta, bisogna fermare il virus". Lo slogan è #iorestoacasa

ROMA – Rimangono le disposizioni del Dpcm del l’8 marzo, ma il presidente del Consiglio Giuseppe Conte annuncia la firma di un nuovo decreto che comprenderà l’intera penisola. Di concerto con la Protezione civile e i presidenti regionali con i quali si è svolta nel pomeriggio una videoconferenza, si è deciso di spostare fino al 3 aprile la chiusura di scuole, università e tutto ciò che era stato sospeso fino al 15 marzo. L’emergenza sanitaria in atto in tutta la penisola coinvolge tutte le forze politiche, a questo scopo si preannuncia un nuovo Dpcm in totale sinergia, prevedendo probabilmente per l’occasione un super-commissario che possa coordinare tutte le operazioni in Italia. Lo slogan rimane per tutti: #iorestoacasa

Aggiornamento+++
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale.

Il provvedimento estende le misure di cui all’art. 1 del Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale. È inoltre vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. In ultimo, è modificata la lettera d dell’art.1 del Dpcm 8 marzo 2020 relativa agli eventi e manifestazioni sportive.

Tali disposizioni producono effetto dalla data del 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.
Il testo

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci