9.1 C
Catania
lunedì, Febbraio 26, 2024
spot_imgspot_img
HomeProvinceAgrigentoAntiquarium di Vito Soldano a Canicattì(AG), laboratorio gratuito per ragazzi il 26...

Antiquarium di Vito Soldano a Canicattì(AG), laboratorio gratuito per ragazzi il 26 novembre

AGRIGENTO – Scoprire le antiche terme mettendosi nei “panni” di un cittadino romano del IV secolo a.C.. Ma scoprire anche un sito che è un tesoro sconosciuto che, lontano dalla magnificenza dei templi della Valle dei Templi, tiene ben nascosta la sua bellezza, restituita da poche settimane alla comunità. Protagonisti i ragazzi per questo laboratorio gratuito in programma domenica prossima (26 novembre) alle 11 all’antiquarium di Vito Soldano, a pochi chilometri da Canicattì (AG), attività che fa parte del lavoro di valorizzazione dell’intera area archeologica, nato dalla collaborazione tra il Parco della Valle dei Templi e la Soprintendenza ai Beni Culturali di Agrigento, a cui CoopCulture contribuisce con il suo lavoro sul territorio.

Pubblicità

 

Nell’area archeologica di Vito Soldano sono conservati i resti di un edificio termale degli inizi del IV secolo d.C.: da qui prenderà spunto il laboratorio didattico (per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni) Le terme degli antichi romani a Vito Soldano. Dopo aver appreso la storia dell’area archeologica, ai piccoli partecipanti saranno spiegati gli aspetti curiosi dell’organizzazione della domus romana. Con colla, colori, pietre, plastici e decorazioni varie ci sarà spazio per creare gli oggetti più disparati che ogni bambino potrà poi portare con sé. E prima di salutarsi, saranno chiamati a immedesimarsi, uno per volta, nei “panni” di un cittadino romano dell’epoca che si reca alle terme. Ingresso gratuito.

Appuntamento nella corte davanti l’antiquarium

 

 

SITO ARCHEOLOGICO VITO SOLDANO
Pochi chilometri ad est di Canicattì si estende la contrada Vito Soldano (dal nome di un dignitario musulmano), sede di un vasto insediamento tardoromano. Gli scavi hanno portato alla luce un edificio termale, inserito in un più vasto insediamento, del quale sono affiorate finora alcune strade, ortogonali tra loro, e una piccola parte dell’abitato, coevo, a quanto sembra, all’edificio dei bagni: costruito in età costantiniana (fine del III secolo/inizi del IV), abbandonato intorno alla metà del V secolo. Gli archeologi sono propensi a riconoscere nell’insediamento, la mansio di Corconiana, una delle stazioni di sosta citate nell’Itinerarium Antonini lungo la strada romana Agrigento-Catania.

L’area archeologica è aperta dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14. Ingresso gratuito.

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli