Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Catania, Guardia di Finanza: sequestro in centro di prodotti contraffatti

I Baschi Verdi hanno anche inseguito e denunciato un uomo che non si era fermato all'alt della pattuglia

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania proseguono nell’attento controllo del territorio e traggono in arresto un soggetto catanese, classe ‘78, per resistenza a pubblico ufficiale.
In particolare, una pattuglia dei Baschi Verdi, mentre era in attività di prevenzione e repressione degli illeciti sul territorio del capoluogo, notava un soggetto a bordo di uno scooter in atteggiamento sospetto.
All’alt intimato dai militari, il centauro, che transitava a forte velocità nel quartiere di Picanello, si dava a precipitosa fuga a bordo del motoveicolo, ma riconosciuto dai Finanzieri veniva rintracciato subito dopo e tratto in arresto.
Il Pubblico Ministero disponeva la conduzione dell’imputato davanti al Giudice per la celebrazione del giudizio direttissimo, un rito speciale che si caratterizza, rispetto a quello ordinario, per la mancanza dell’udienza preliminare e per la celebrazione diretta del dibattimento.

Altre pattuglie della Compagnia Pronto Impiego, durante alcuni servizi volti alla tutela del made in Italy e dei diritti d’autore, hanno sequestrato in centro circa 300 capi di abbigliamento contraffatti e oltre 1200 supporti audiovisivi illegali, denunciando un soggetto alla locale Procura della Repubblica.
Questi servizi sono l’ennesima conferma dell’attenzione posta dalle Fiamme Gialle nel costante monitoraggio del territorio a tutela della cittadinanza e delle attività economiche in una fase di rilancio delle imprese e delle normali attività quotidiane dopo la difficile parentesi della totale chiusura a causa dell’epidemia.
Nello scorso mese di giugno, oltre 600 Baschi Verdi sono stati impiegati nel monitoraggio del rispetto delle norme emanate per accompagnare la ripresa e continuare a contrastare la diffusione dell’epidemia COVID-19.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci