spot_imgspot_img
HomeProvinceCataniaUnict: Erasmus+, le strategie di cooperazione internazionale e economico-sociali

Unict: Erasmus+, le strategie di cooperazione internazionale e economico-sociali

L’ateneo catanese ha ospitato la Staff Week che ha registrato la presenza di unità di personale provenienti dall’Albania, Egitto, Israele e Libano

Favorire la condivisione di strategie di cooperazione internazionale e economico-sociali con un approccio multidisciplinare e trasversale. Un processo formativo che nei giorni scorsi ha visto impegnate numerose unità di personale di atenei provenienti dall’Albania, Egitto, Israele e Libano oltre che dell’Università di Catania.
Proprio l’ateneo catanese, infatti, ha ospitato la Staff Week dal titolo “Sustainability at Unict” organizzata dall’Unità operativa Relazioni internazionali nell’ambito del progetto Erasmus Plus KA107 – International Credit Mobility.
Nel corso dei lavori – gestiti dalla delegata all’Internazionalizzazione, prof.ssa Lucia Zappalà, dalla coordinatrice istituzionale Erasmus, prof.ssa Daniela Irrera, dalla coordinatrice dell’Unità operativa Relazioni internazionali, dott.ssa Valentina Barbagallo, e dalla referente amministrativo-gestionale, dott.ssa Carlotta Costanzo – sono stati affrontati i temi dello sviluppo sostenibile, sulla scia di Agenda 2030, e in particolar modo gli obiettivi scientifici e i meccanismi amministrativi che l’Università di Catania mette in campo tanto nel profilo della ricerca quanto in quello gestionale.
L’obiettivo generale è, dunque, collaborare alla diffusione degli European Goals anche verso i Paesi extra-europei appartenenti al bacino del Mediterraneo. Ben tre gli incontri incentrati su Erasmus+, sui valori europei e sulla sostenibilità d’Ateneo.

Pubblicità

 

Nel corso del primo incontro – “Erasmus+: a journey into the future” nei locali del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, aperto dalla direttrice Pinella Di Gregorio e dalla prof.ssa Daniela Fisichella, coordinatrice dipartimentale Erasmus – la dott.ssa Valentina Barbagallo ha sottolineato l’importanza della digitalizzazione del progetto Erasmus attraverso un focus sui meccanismi di Erasmus without paper, mentre la prof.ssa Cristina Satriano, responsabile scientifico del progetto Eunice, ha evidenziato il ruolo delle Alleanze europee nella costruzione di forti network tra i Paesi dell’Unione. In chiusura la dott.ssa Cassandra Castro, referente alla comunicazione Eunice, si è concentrata sulle strategie di comunicazione adottate dal progetto.

Il secondo incontro, dal titolo “European values”, al Dipartimento di Giurisprudenza, è stato incentrato sugli aspetti normativi legati alla cooperazione europea ed internazionale tra Paesi partner. Temi affrontati dai docenti Salvatore Zappalà (direttore del Dipartimento di Giurisprudenza), Giuseppe Speciale, Emilio Castorina, Rosario Sapienza, Rosaria Sicurella, Adriana Ciancio e Adriana Di Stefano. Un incontro che si è concluso con la presentazione del Centro di Documentazione Europea di Ateneo da parte del dott. Francesco Caudullo.
Nel terzo incontro, dal titolo “Sustainability at Unict”, al Palazzo Sangiuliano, i delegati alla sostenibilità di Ateneo – Giuseppe Inturri, Federico Vagliasindi e Christian Mulder – si sono concentrati sulle politiche di mobilità d’ateneo, sull’uso sostenibile delle risorse e sul contributo dell’Università di Catania al cambiamento climatico.

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli