Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280
Da sx. Priolo e Calabrese

Elezioni rettore: in corsa solo Vittorio Calabrese e Francesco Priolo

I professori Salvatore Barbagallo, Agatino Cariola e Roberto Purrello hanno ritirato la propria candidatura, dopo l’esito della prima votazione di venerdì 23 agosto. Scrutinio in diretta streaming

CATANIA – Rimangono in corsa per le elezioni di rettore dell’Università degli studi di Catania solo Vittorio Calabrese e Francesco Priolo. I professori Salvatore Barbagallo, Agatino Cariola e Roberto Purrello hanno ritirato la propria candidatura, dopo l’esito della prima votazione di venerdì 23 agosto. Elezioni estive comunque controverse, al centro di dibattiti e di veleni come il “ricorso d’urgenza al Tar, presentato dall’ex direttore amministrativo Lucio Maggio e da Attilio Toscano, i quali chiedevano l’annullamento, previa sospensione, delle operazioni di elezione del Rettore istanza poi rigettato dal Tar ai sensi dell’art. 56 c.p.a.” (Fonte lasicilia.it) e altre richieste di rinvio da parte di un gruppo di docenti. Alla fine sembra averla spuntata proprio il decano, prof.Vincenzo Di Cataldo, che serenamente e con trasparenza ha sempre compiuto il lavoro di rettore pro-tempore con assoluta professionalità.

Pubblicità

Chi sono i due candidati.
Il prof. Vittorio Calabrese, 59 anni, ordinario di Biochimica clinica e Biologia molecolare clinica del dipartimento di Scienze biomediche e biotecnologiche (Biometec) dell’Università di Catania, attualmente ricopre il ruolo di direttore della Scuola di specializzazione in Patologia clinica e Biochimica clinica degli atenei di Catania, Messina e Palermo. È membro del comitato editoriale di diverse riviste scientifiche e coordinatore Euro-Mediterranean-Academy of Antiaging Medicine.

Il prof. Francesco Priolo, 57 anni, ordinario di Fisica della Materia del dipartimento di Fisica e Astronomia “E. Majorana” dell’Università di Catania, attualmente ricopre il ruolo di direttore dello stesso dipartimento dal novembre 2018. Fondatore e primo direttore del Centro di Ricerca MATIS (nel 2004), è stato presidente della European Materials Research Society (2009-2011) e della Scuola Superiore di Catania (2013-2018).

Al secondo turno, Lunedì 26 agosto 2019 i seggi saranno aperti dalle 9 alle 19. La Commissione elettorale è composta dal Decano dei prof. ordinari Vincenzo Di Cataldo (presidente); Giuseppe Angilella (professore associato), Giuseppe Inturri (ricercatore), Rosanna Branciforte (personale tecnico-amministrativo, segretario), sig. Tommaso Alberto Vazzano (studente). Votano 1240 docenti e ricercatori (schede colore bianco), 95 rappresentanti degli studenti (schede colore bianco) e 1237 unità di personale tecnico amministrativo e collaboratori ed esperti linguistici (schede colore avorio). L’art. 4 del Regolamento elettorale d’Ateneo stabilisce che “i voti del personale tecnico-amministrativo contribuiscono all’elezione del rettore in misura ponderata corrispondente al 20% del numero dei docenti aventi diritto al voto, con arrotondamento all’unità superiore“. Pertanto, essendo i docenti aventi diritto al voto pari a 1240, il personale tecnico-amministrativo contribuisce all’elezione del rettore con 248 voti.
L’art. 6, comma 7, dello Statuto stabilisce che “il rettore è eletto a maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto nelle prime tre votazioni”. Quindi, anche nella tornata del 26 agosto 2019 potrà essere eletto rettore il candidato che abbia ottenuto almeno 792 voti. In caso di mancata elezione nelle prime tre votazioni, si procederà con il sistema del ballottaggio. L’eventuale terza giovedì 29 agosto; infine, l’eventuale ballottaggio si terrà lunedì 2 settembre. Alle ore 19, nell’Aula Magna del Monastero dei Benedettini, si insedierà la Commissione elettorale presieduta dal prof. Vincenzo Di Cataldo (Decano dei professori ordinari dell’Ateneo), che riceverà dai presidenti dei 4 seggi elettorali – seggio 1 nell’aula magna del Monastero dei Benedettini, seggio 2 al Palazzo centrale dell’Università di Catania e i seggi 3 e 4 al Dipartimento di Matematica e Informatica – le urne (sigillate) contenenti le schede votate.

In seduta pubblica verranno dapprima aperte le urne contenenti le schede votate dai docenti e dai rappresentanti degli studenti (schede bianche), che verranno travasate in un grande contenitore e rimescolate. Si procederà, immediatamente dopo, allo spoglio. Analogamente si procederà per le urne contenenti le schede votate dal personale tecnico-amministrativo (schede avorio).

I servizi di comunicazione dell’Ateneo consentiranno a tutti di seguire in tempo reale lo scrutinio delle schede e l’aggiornamento dei dati elettorali tramite la diretta audio/video in streaming a cura della web tv d’Ateneo, Zammù Tv, disponibile sulla home page del sito www.unict.it, e al link diretto https://youtu.be/pai3QHMWjDo
Lo scrutinio avrà inizio non prima delle ore 20, con durata prevista di un’ora e mezza-due ore circa.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: