spot_imgspot_img
HomeProvinceCataniaAlfa Basket Catania: domani "prima" casalinga contro il Canicattì

Alfa Basket Catania: domani “prima” casalinga contro il Canicattì

Coach Di Masi: “Una grande emozione tornare a giocare davanti ad i nostri tifosi. Al “Leonardo” capienza massima di 100 posti, obbligatorio esibire il green pass per accedere alla tribuna

Debutto stagionale casalingo per l’Alfa Basket Catania. Finalmente, dopo lo stop dovuto alla pandemia, la squadra rossazzurra potrà riassaporare l’aria del “Leonardo Da Vinci” e giocare davanti ad i propri sostenitori. Capienza consentita fino a 100 posti, obbligatorio esibire il Green Pass per accedere alla tribuna.

Pubblicità

Nel rinnovato e moderno impianto di via G.B. De La Salle 12, il quintetto allenato da coach Davide Di Masi ospiterà domani pomeriggio (palla a due alle ore 18,30), l’Olympia Basket Canicattì (arbitri Luca Beccore e Matteo Gazzarra di Messina) nel secondo turno della Serie C Silver. Partita da non sottovalutare. Il successo colto ad Agrigento, nella prima giornata, ha regalato entusiasmo ai rossazzurri. Domani bisognerà ripetersi contro un avversario ferito dal kappaò subito contro l’Acireale e quindi desideroso di rialzarsi. In settimana la squadra ha lavorato bene. Assente soltanto Giacomo Barletta fermato da un problema fisico. “Canicattì è una squadra ben attrezzata – afferma il tecnico alfista Davide Di Masi -. L’Olympia si basa sul playmaker Stanic, una mia vecchia conoscenza perché era con me a Piazza Armerina in Serie D. E’ un giocatore di primissimo livello anche se ultimamente ha avuto dei fastidi muscolari. Lui al 100 per cento è un giocatore eccellente, gestisci i ritmi, dà i tempi, ha punti nelle mani. Un giocatore validissimo, piccolo, un play-guardia che è stato il miglior realizzatore contro l’Acireale nel primo turno. Canicattì ha, inoltre, giovani interessanti come Mirnic, Uka, Culum tutti ragazzi di prospettiva”. Coach Di Masi non si fida degli agrigentini: “I nostri avversari hanno perso in casa malamente la prima sfida contro Acireale. Mi aspetto che cerchino una rivalsa. Proveranno a portare via i due punti in palio dal Leonardo Da Vinci. Non sarà una partita facile. Noi abbiamo lavorato benissimo in settimana e sono molto soddisfatto. Abbiamo corretto alcune cose, modificato altre situazioni e sviluppato altre cose ancora. Mancherà Barletta, che ha preso una botta al ginocchio, al suo posto giocherà qualche altro giovane già pronto per entrare in campo. L’obiettivo è quello di rivedere il nostro impianto sportivo pieno di tifosi, che finalmente potranno tornare a vederci giocare dal vivo. Speriamo di divertirci e di far divertire la gente che gremirà il Leonardo”.

Tra i più attesi in campo c’è sicuramente il play-guardia Daniel Arena, protagonista di una eccellente partita sabato scorso. “Ad Agrigento abbiamo capito che una cosa che ci caratterizzerà quest’anno sarà l’intensità – afferma il cestista dell’Alfa Basket Catania -. Abbiamo giocato a ritmi alti quasi tutta la partita rallentando solo un po’ nel terzo periodo. Una prova positiva da squadra compatta. Non conosco bene Canicattì, ma pensiamo a noi stessi. Dovremo giocare ad alta intensità anche domani, correre, siamo giovani e sfruttare al meglio il contropiede. Il fattore in più sarà giocare in casa. Molti ragazzi da più di un anno e mezzo non giocano con il pubblico sugli spalti. Sarà emozionante e dobbiamo dimostrare, ancora di più, il nostro valore sul campo del Leonardo”.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli