Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Cannizzaro
Letto di terapia intensiva alla Rianimazione grazie all’asta delle maglie del calciatore Biagianti

La donazione è frutto dell’asta delle maglie indossate dal capitano rossazzurro nei campionati dalla Serie A alla C e di quelle scambiate con altri calciatori a fine partita, ma anche di altre maglie

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Un letto di terapia intensiva destinato alla cura dei malati Covid-19 è stato donato all’Unità Operativa di Anestesia / Rianimazione con Terapia Intensiva e Trauma Center dell’Ospedale Cannizzaro dal giocatore del Catania Calcio Marco Biagianti. La donazione è frutto dell’asta delle maglie indossate dal capitano rossazzurro nei campionati dalla Serie A alla C e di quelle scambiate con altri calciatori a fine partita, ma anche di altre maglie che amici ed ex compagni di squadra hanno a loro volta messo all’asta accettando l’invito del centrocampista del Catania.
Il letto è già stato consegnato e servirà per accogliere i malati Covid-19 in carico alla Rianimazione, nella fase in cui, dopo essere stati estubati, richiedono ancora alta intensità di cure, prima di potere essere trasferiti in Malattie Infettive. Questa speciale area di degenza, coordinata dal direttore dell’UOC di Anestesia e Rianimazione, dott.ssa Maria Concetta Monea, è in fase di allestimento all’interno del Gruppo Operatorio con dotazioni cui l’Azienda sta facendo fronte con propri fondi e anche grazie alle donazioni: esigenza che Marco Biagianti ha voluto contribuire a coprire con il suo atto di generosità, condiviso da tanti appassionati.
Il dott. Salvatore Giuffrida, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, ha voluto ringraziare personalmente il capitano del Catania per la manifestazione di vicinanza e sostegno.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci