15.5 C
Catania
mercoledì, Febbraio 28, 2024
spot_imgspot_img
HomeSaluteCoronavirus: Ceo Astrazeneca, "vaccino probabilmente efficace contro varianti"

Coronavirus: Ceo Astrazeneca, “vaccino probabilmente efficace contro varianti”

Bruxelles, 27 dic. – Il vaccino contro Covid-19 sviluppato da Astrazeneca “dovrebbe rimanere efficace” contro ceppi mutati del coronavirus Sars-CoV-2, come quelli isolati in Gran Bretagna e Sudafrica. Lo ha detto il Ceo della compagnia farmaceutica Pascal Soriot, in un’intervista al Sunday Times, ripresa da Business Insider.”Ma non possiamo esserne sicuri, quindi condurremo dei test”, ha aggiunto Soriot.

Pubblicità

Il Sunday Telegraph, riporta il Guardian, ha scritto che il vaccino di Astrazeneca potrebbe essere autorizzato in Gran Bretagna già il 4 gennaio prossimo, anche se un portavoce del governo britannico ha detto che bisogna dare tempo alla Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency perché faccia il suo lavoro. Alla Vigilia di Natale, circa 617mila cittadini britannici avevano ricevuto il vaccino di Pfizer-BionTech contro Covid-19.

Questo tipo di farmaco non necessita della complessa catena del freddo esistente invece per quello di Pfizier e Moderna. L’augurio è che l’Agenzia europea e quella italiana del farmaco procedano velocemente all’approvazione di questo vaccino, perché ciò rappresenterebbe un cambio di passo nel processo di copertura della popolazione”.

Potrebbe arrivare entro pochi giorni dopo Natale il via libera in Gb per il vaccino sviluppato dall’università di Oxford, in collaborazione con l’italiana Irbm, e prodotto da AstraZeneca. E’ questa la deadline che rimbalza sulla stampa d’oltremanica. Secondo fonti governative riportate dall”Independent’, l’autorizzazione dell’agenzia del farmaco britannica Mhra è attesa il 28 o il 29 dicembre, dopo che saranno stati forniti i dati finali all’autorità regolatoria e la sua distribuzione dovrebbe partire dal 4 gennaio.

Il Regno Unito si è assicurato 100 milioni di dosi, 4 mln dei quali sono immediatamente disponibili, questo consentirebbe un’importante espansione della campagna vaccinale del servizio sanitario nazionale inglese in tutto il Paese. Parla di “subito dopo Natale” anche John Bell, Regius professor di Medicina dell’università di Oxford, che ai microfoni di ‘Bbc Radio 4’ ha dichiarato: “Mi aspetterei qualche notizia abbastanza a breve, dubito che sia già ora a Natale, ma subito dopo Natale me lo aspetto”,ha stimato l’esperto sottolineando che i dati alla base di questo prodotto scudo sono “migliori che mai”.
(Adnkronos)

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli