Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Presentato progetto di supporto psicologico “AudenCTes” nel III municipio a Catania

Un’iniziativa che prevede la creazione di una "task-force" di esperti che per un mese fornirà un servizio di ascolto e aiuto, in modo assolutamente gratuito, a tutti coloro che soffrono di disturbi e ansia legati allo stress post-quarantena

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – Si chiama “AudenCTes” il progetto di supporto psicologico presentato stamattina presso la sede del III municipio di Catania. Un’iniziativa che prevede la creazione di una “task-force” di esperti che per un mese fornirà un servizio di ascolto e aiuto, in modo assolutamente gratuito, a tutti coloro che soffrono di disturbi e ansia legati allo stress post-quarantena dovuto all’emergenza Coronavirus. “Si tratta di un’idea sviluppata con il preciso obiettivo di venire incontro alle esigenze della gente- afferma il presidente del III municipio Paolo Ferrara- persone di ogni età e ceto sociale che si sono trovate di fronte ad una situazione di emergenza mai affrontata prima. Parliamo di effetti che incidono sulle modalità di adattamento alla Fase 2 con possibili difficoltà nella gestione delle informazioni”. Ad alternarsi al tavolo della conferenza l’assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Lombardo, l’assessore al Decentramento Alessandro Porto, i rappresentanti dell’Università di Messina con il Prof. Salvatore Settineri, il coordinatore dr. Emanuele Merlo e il dr. Marco Pappalardo. E ancora i componenti dell’associazione “Pronto Soccorso Psicologico Italia” (fondata dal dr. Tommaso Careri e dr. Mariano Indelicato), Giuseppe Sotera Senatore Accademico Unict e gli esperti di Software Engineering Italia (società emergente che opera nel settore dell’innovazione dirompente e tecnologie informatiche e di comunicazione di ultima generazione). “AudenCTes” prevede l’attivazione di una linea telefonica di specifica con cui sarà possibile accordare un contatto che permetterà l’avvio del supporto psicologico. Il delegato al Primo Contatto e i professionisti abbinati affronteranno insieme ai beneficiari le tematiche che attualmente risultano essere salienti, insieme al disagio vissuto e alla possibilità di fronteggiarlo.

I beneficiari potranno accedere al servizio da Lunedì 8 Giugno 2020 tramite il Punto Primo Contatto (tel. 095 508537) che è disponibile nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:00, martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:00.

Dopo il primo contatto, gli utenti avranno accesso al massimo a 4 sessioni di supporto, in base all’esigenza e al parere del professionista che opererà, in orari concordati secondo il calendario del servizio.
Dottor Paolo Ferrara, presidente III municipio Catania

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci