Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Città Metropolitana di Messina: “Progettiamo per ripartire”, le conclusioni per il 2020 e le progettualità per il 2021

Corso formativo nell’ambito del progetto ANCI Metropoli Strategiche

MESSINA – Incontro conclusivo, per il 2020, del percorso formativo “Progettiamo per ripartire” organizzato dalla Città Metropolitana di Messina in collaborazione con l’ANCI, nell’ambito del progetto Metropoli Strategiche.
Alla riunione, che si è svolta stamane a Palazzo dei Leoni ed in modalità webinar a causa dell’emergenza sanitaria da Covid 19, sono intervenuti: la Segretaria Generale della Città Metropolitana, avv. Maria Angela Caponetti, le consulenti ANCI: dott.sse Matilde Ferraro e Nuccia Sottosanti, la dott.ssa Giovanna D’Angelo, responsabile dei servizi istituzionali, l’arch. Roberto Siracusano e l’arch. Alfredo Misitano responsabili tecnici dell’Ente.

Pubblicità

L’anno che si sta concludendo, così complesso e travagliato, ha messo a dura prova le capacità organizzative e gestionali dell’Ente, ma la risposta data da tutte le forze messe in campo non può che essere uno sprone per il futuro e per il miglioramento che tutti auspichiamo.
“Progettare per ripartire è anche un buon augurio – ha sottolineato la Segretaria Generale – ancora ci troviamo a lavorare distanza, ma non ci siamo mai fermati nella programmazione di nuove attività e nella realizzazione di percorsi innovativi.
In un quadro di grandi aspettative, “il progetto Metropoli Strategiche – ha continuato l’avv. Caponetti – ci ha avviato verso la creazione di un Ufficio Europa Metropolitano strutturato sulla formazione delle professionalità già presenti nell’Ente. Un team di grande valore, composto dalle consulenti Ferraro, Malara, Sottosanti e Celona, ha costruito in poco più di un anno un complesso percorso di formazione, di conoscenza, ma anche di riflessione sui temi che riguardano il cambiamento nella programmazione degli Enti di Area Vasta e di proposta per una serie di attività che dovranno seguire a questo percorso formativo.
Le risorse economiche europee che si profilano per il settennato 2021-2027 investiranno le Città Metropolitane dell’importante ruolo di propulsori dei finanziamenti. A questo appuntamento la Città metropolitana di Messina si sta preparando e attrezzando con attenzione – ha ribadito la Segretaria Generale – perché il miglior modo per superare le sfide è innalzare il livello di conoscenza e di professionalità.
Noi abbiamo accettato la sfida di fare dell’Ufficio Europa Metropolitano una struttura che interagisca con le Direzioni dell’Ente, strettamente collegata con l’Ufficio Pianificazione strategica e interfacciata costantemente con i Comuni ed il territorio. Ciò rafforzerà il ruolo strategico della Città Metropolitana quale Ente di Area Vasta mettendo in campo gli strumenti opportuni per superare le fragilità di questo momento”.
Il concetto di trasversalità nell’organizzazione dell’Ufficio Europa Metropolitano è stato evidenziato dalla dott.ssa Ferraro come uno dei temi più importanti nell’attività di formazione.

L’analisi del contesto, la fruizione di un corso informativo nella piattaforma dedicata di Metropoli strategiche, l’attività pratica di progettazione, sono in sintesi i passaggi ricordati dalla consulente Anci del percorso formativo svolto, che mira, tra l’altro, ad ampliare l’attività dell’Ufficio Europa “dalla diffusione delle informazioni all’attività di formazione per i Comuni e all’intermediazione tra Enti”.

A tal fine, è già in fase operativa la creazione di una banca dati delle progettualità poste in essere dai Comuni del territorio. Ne ha parlato la dott.ssa Nuccia Sottosanti sottolineando l’importanza di avere un quadro completo delle idee progettuali, per il duplice obiettivo: ricognizione, creazione di una banca dati e, di conseguenza, pianificazione strategica mirata ai fabbisogni del territorio. In conclusione, il responsabile del Servizio Pianificazione strategica, Arch Roberto Siracusano ed il responsabile dell’Ufficio Europa e progetti speciali di innovazione, arch. Alfredo Misitano, hanno espresso un positivo riscontro delle attività formative sin qui svolte.

I lavori riprenderanno dalla seconda settimana di gennaio 2021 con un intenso calendario di appuntamenti settimanali curati, per gli aspetti tecnico-organizzativi, dall’Ufficio Unico della Formazione, responsabile dott.ssa M.Luisa Sodo Grasso e dall’Ufficio Processi partecipativi delle comunità locali, responsabile Sig.ra Pina Giarraffa.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: