Sicilia Report
Sicilia Report

Zona industriale, Pogliese guida sopralluogo con tecnici e sindacalisti: “Ripariamo incuria di anni”.

CATANIA – Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ha guidato un sopralluogo tecnico e operativo della zona industriale per verificare lo stato dei luoghi e fare il punto della situazione sugli interventi già realizzati o in corso di realizzazione e quelli programmati, per recuperare anni di disinteresse e incuria. Affiancato dagli assessori comunali alle manutenzioni Pippo Arcidiacono e quello a lavori pubblici Enrico Trantino, presenti i vertici sindacali provinciali Giacomo Rota(Cgil), Maurizio Attanasio(Cisl), Enza Meli(Uil) e Angelo Mazzeo(Ugl), di Confindustria( Antonello Biriaco), e i dirigenti del Comune (Giuseppe Ferraro, Salvo Marra e Salvo Leonardi), il sindaco si è recato in via Anfuso, strada divenuta emblema del degrado della zona industriale di Catania. Per questo importante asse viario lungo poco più di due chilometri e largo circa quindici metri, il sindaco ha annunciato che entro un mese inizieranno i lavori, già appaltati, per oltre 800 mila euro di fondi comunitari, sulla strada, un’area in cui i percorsi sono fortemente interessati dal traffico urbano sia leggero che pesante, ricadente nella zona industriale di Catania.

Bottone 980×300

L’arteria stradale allo stato attuale si presenta completamente disgregata in più punti per il cedimento del sottofondo, con carenze in materia di sicurezza che necessitano immediati interventi risolutivi. In particolare il tappetino d’asfalto che verrà rifatto completamente, per agevolare il traffico veicolare e quello pedonale, quest’ultimo praticamente reso impossibile dall’assenza di spazi idoneamente attrezzati e di cui gli stessi imprenditori da anni chiedono interventi di ripristino: “Abbiamo constatato tutti insieme le condizioni di alcuni punti strategici per la zona industriale e fatto il punto della situazione sugli interventi in cantiere perché oggettivamente è una condizione insostenibile – ha detto il sindaco Pogliese-. Abbiamo messo in campo risorse per circa 30 milioni di euro (20 dal Patto per Catania e 10 milioni dalla Regione).

Altri interventi –ha esplicitato il primo cittadino- nella sede stradale nella zona Sic sono stati completati; la riqualificazione della pubblica illuminazione è in corso di svolgimento e sarà completata a breve e sono anche in corso i lavori di riqualificazione della caserma dei carabinieri. Abbiamo appaltato i lavori per il rifacimento della rete idrica (4,1 milioni di euro) e altri due interventi per il rifacimento della SS 114 da Maristaeli al Ponte Primosole e di via Pittari (3 milioni) con progetti già esecutivi i cui lavori saranno appaltati e avviati entro quest’anno. Dopo decenni di abbandono – ha concluso Pogliese – stiamo cercando di risolvere i problemi strutturali di una zona che produce il 15% del Pil siciliano con quel che significa in termini di indotto anche occupazionale per Catania e il sud est della Sicilia”.

Commenti