9.4 C
Catania
venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_imgspot_img
HomeProvinceCataniaControllo del territorio: azioni a contrasto delle irregolarità nelle strutture balneari

Controllo del territorio: azioni a contrasto delle irregolarità nelle strutture balneari

I Carabinieri sono stati impegnati in attività di pattugliamento delle aree di maggiore aggregazione e di quelle più esposte sotto il profilo della sicurezza pubblica ed hanno quindi effettuato un servizio coordinato volto al controllo delle strutture balneari

Nell’ambito dell’operazione “Buona Estate Sicura”, in cui il Comando Provinciale Carabinieri di Catania ha disposto l’ intensificazione dei servizi preventivi, al fine di garantire la sicurezza della cittadinanza nel periodo delle vacanze estive, sia residenti che turisti che in numerosi affollano le località costiere, turistiche e tutte le zone di maggiore aggregazione, i Carabinieri della Compagnia di Acireale, con il supporto dei colleghi del N.A.S., del N.I.L. e del 12° Reggimento Sicilia, sono stati impegnati in attività di pattugliamento delle aree di maggiore aggregazione e di quelle più esposte sotto il profilo della sicurezza pubblica ed hanno quindi effettuato un servizio coordinato volto al controllo delle strutture balneari site lungo il litorale acese, con l’obiettivo di verificare l’osservanza da parte dei datori di lavoro delle prescrizioni in materia di legislazione sociale e sicurezza sui luoghi di lavoro, a tutela dei lavoratori ed il rispetto della normativa igienico-sanitaria.

Pubblicità

Le verifiche effettuate su due lidi hanno evidenziato inottemperanza alle normative di settore, nello specifico i militari hanno rilevato carenze igieniche e/o amministrative.

In particolare, in uno dei casi i Carabinieri hanno denunciato il titolare di un lido sito ad Aci Castello (CT), un 46enne catanese già noto alle Forze dell’Ordine, in quanto all’interno dell’attività commerciale sono stati controllati tre lavoratori che non erano stati sottoposti alla prescritta visita medica per l’idoneità. Inoltre, allo stesso è stata comminata una sanzione amministrativa pecuniaria di € 14.800,00 in quanto nel corso dell’ispezione sono stati trovati nelle celle frigorifero 20 kili di pesce e 2 kili di dolci privi di tracciabilità.

Nel secondo caso invece, i Carabinieri, con ulteriore sanzione di € 24.357,00, hanno proceduto nei confronti del titolare di una struttura balneare sita nella frazione Capomulini di Acireale (CT), un 43enne catanese già noto alle Forze dell’Ordine, in quanto all’interno del locale sono stati trovati sette operai irregolari.

In tale contesto operativo, i Carabinieri hanno segnalato alla competente Autorità amministrativa due giovani acesi, trovati in possesso di modiche quantità di marijuana rinvenute nelle tasche dei loro pantaloni a seguito di una perquisizione.

Per quanto riguarda, invece, i controlli alla circolazione stradale, i Carabinieri hanno identificato 50 soggetti e controllato 27 veicoli, con l’elevazione di 27 sanzioni amministrative per violazioni al C.d.S., per un importo complessivo di 15.120,00 € ed il sequestro di 2 autoveicoli sprovvisti di assicurazione (mancata copertura assicurativa, mancata revisione periodica, mancata esibizione di documenti di guida e di circolazione, guida senza patente), colpendo, in particolare, quelle condotte di guida che possono creare un pericolo per la sicurezza pubblica.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli