28.5 C
Catania
giovedì, Settembre 28, 2023
spot_imgspot_img
HomeProvinceAgrigentoContratti d'affitto ai morti per frodare Agea, sequestro da 240mila euro

Contratti d’affitto ai morti per frodare Agea, sequestro da 240mila euro

I militari della Guardia di Finanza di Sciacca ha dato esecuzione al decreto con cui il G.I.P. del Tribunale di Agrigento, ha disposto il sequestro preventivo, anche per equivalente, dell’importo di circa 240.000 euro, nei confronti dei responsabili di un’azienda zootecnica dell’agrigentino.

AGRIGENTO – Contratti d’affitto intestati anche ai defunti per mettere le mani sui fondi europei. Un’ingente truffa ai danni dell’Agea è stata scoperta dai militari della Guardia di finanza di Sciacca (Agrigento) che hanno eseguito il decreto con cui il gip del Tribunale di Agrigento, su richiesta della Procura, ha disposto il sequestro preventivo, anche per equivalente, di circa 240.000 euro nei confronti dei responsabili di un’azienda zootecnica dell’agrigentino. Le indagini hanno fatto luce su un meccanismo che puntava a gonfiare gli importi corrisposti a titolo di contributi a fondo perduto dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura con fondi dell’Unione Europea. La norma, infatti, prevede che l’entità della sovvenzione spettante a ciascun beneficiario sia calcolata sulla base della disponibilità dei fondi destinati alle attività agricole.

Pubblicità

 

 

Gli indagati avrebbero più volte truffato l’organismo pagatore dichiarando di condurre superfici di terreno agricolo superiori al reale, grazie alla presentazione di falsi contratti di comodato e affitto di terreni, stipulati all’insaputa dei proprietari dei terreni. Diversi proprietari terrieri, interpellati dagli investigatori delle Fiamme gialle, infatti, hanno disconosciuto le firme apposte sui falsi contratti, mentre in altri casi sono risultati morti da oltre 20 anni o emigrati negli anni ’50 e ’60 in Paesi del Nord Europa o in America per non fare più ritorno in Italia. L’esecuzione del provvedimento ha consentito di sottoporre a sequestro denaro e altre disponibilità finanziarie per circa 240.000 euro, ai fini della successiva confisca.

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

La vignetta di SR.it

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli