Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280
Giovanni Musumeci

Furto “Casa del volontariato” di Librino, solidarietà della Ugl etnea alle associazioni

“Livello di allarme serio, bisogna fare quadrato per il riscatto del quartiere” dichiara il segretario Giovanni Musumeci

CATANIA – “L’ennesimo fatto criminoso perpetrato ai danni di un presidio di legalità e di azione solidale, all’interno del popoloso quartiere di Librino, non può che fare scattare un livello allarme ancor più serio sull’esponenziale incremento di malessere sociale che si sta vivendo in città da diverso tempo, ed acuito dalla crisi generale scatenata dalla pandemia da Covid-19 in quest’ultimo anno e mezzo.” La pensa così il segretario territoriale della Ugl di Catania Giovanni Musumeci, che esprimendo solidarietà alla “Casa del volontariato” al “Centro servizi volontariato etneo” ed alla Misericordia di Librino, fa notare come ad essere toccato pesantemente è il cuore del volontariato quello fatto da tanti catanesi di buona volontà che, con spirito di sacrificio, opera quotidianamente per il riscatto di queste aree fortemente a rischio. “Evidentemente c’è qualcuno che non vuole il cambiamento da quelle parti, perché tutto resti com’è a danno di tanti cittadini per bene – fa notare Musumeci. Per questo invochiamo ancora una volta una maggiore attenzione da parte di tutte le istituzioni ed alle Amministrazioni della Regione siciliana e del Comune di Catania chiediamo interventi economici più incisivi, sia per dotare l’intera area di sistemi di sorveglianza h24 ad elevato impatto che tramite il sostegno economico di tutte quelle realtà sociali e di volontariato operanti nei quartieri periferici come Librino.”

Bottone 980×300

Alla presa di posizione del segretario Musumeci si associa anche Raffaele Lanteri, segretario provinciale della federazione Università che, vicino alle associazioni colpite, ricorda come la sinergia attivata negli anni con queste compagini radicate nel quartiere ha portato alla conduzione di battaglie comuni, come quella per l’apertura dell’ospedale San Marco e del suo pronto soccorso. “Adesso bisogna fare tutti quadrato attorno al volontariato catanese – aggiunge Lanteri – perché la forza della gente per bene possa vincere contro la delinquenza.”

Ufficio Stampa U. G. L. – Unione Territoriale del Lavoro di Catania

I commenti sono chiusi.