Sicilia Report
Sicilia Report

Catania
Concorso Anestesista: alla prova scritta, disinfettante rilevazione temperatura e distanza di sicurezza

All'Ospedale Cannizzaro procedura secondo le particolari misure anti-contagio e percorsi con specifica segnaletica

CATANIA – Rilevazione della temperatura corporea prima dell’identificazione, percorsi con specifica segnaletica, distanza di un metro e mezzo tra una postazione e l’altra, lavaggio delle mani con soluzione idroalcolica e fornitura di mascherina con obbligo di uso: sono alcune delle misure adottate dall’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania ai fini del corretto svolgimento del concorso pubblico per dirigente medico di Anestesia e Rianimazione. In 46, tra i 68 ammessi, hanno sostenuto questa mattina la prova scritta: la procedura, la prima nell’Azienda Cannizzaro e tra le prime in Sicilia secondo le misure della “fase 2” Covid, si è svolta regolarmente.
L’Azienda ha adottato uno specifico protocollo che prevede anche il criterio di distanza “droplet”, flussi regolamentati in modalità senso unico, disinfezione e sanificazione degli ambienti, degli arredi e delle aree di pertinenza prima e dopo la prova. Inoltre, in un’area di pre-triage all’esterno dell’edificio, è stata garantita la presenza di un team infermieristico dedicato che ha monitorato la temperatura corporea dei candidati attraverso termometri a infrarossi: nessuno dei presenti ha presentato temperatura superiore a 37,5, ma in tale eventualità sarebbe stato ugualmente garantito il diritto del candidato a sostenere la prova e la postazione sarebbe stata allocata a distanza maggiorata con paratia di protezione.

Bottone 980×300

«D’intesa con il Direttore Sanitario dott.ssa Diana Cinà, con il Settore Risorse Umane, l’Ufficio Tecnico e la Commissione di concorso – spiega il Direttore Generale dell’Azienda Cannizzaro, dott. Salvatore Giuffrida – abbiamo messo a punto le idonee misure secondo linee guida nazionali per lo svolgimento di procedure di reclutamento di personale, anche con flussi numerosi di candidati. Riteniamo di avere adottato le migliori soluzioni che garantiscano serenità ai candidati impegnati nella prova e al personale a vario titolo coinvolto. Analoghe misure, permanendo le prescrizioni per la prevenzione e il contenimento del contagio, potranno essere adottate nei prossimi concorsi per dirigente medico di varie specialità, attualmente in fase di espletamento».

Commenti