Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Terza giornata del Mad Fest: momento della consegna delle chiavi del 64° Palio dei Normanni

Partecipazione di oltre ottomila persone accorse da ogni parte della Sicilia per vivere da protagonisti l’emozionante viaggio tra musica, menestrelli, artisti di strada, liutai e strabilianti giochi pirotecnici

57

CATANIA- Continua a mietere successi il Mad Fest, la manifestazione evento curata e diretta dalla professoressa Liliana Nigro, che nella terza giornata di programmazione, la penultima in cartellone, ha visto la partecipazione di oltre ottomila persone accorse da ogni parte della Sicilia per vivere da protagonisti l’emozionante viaggio tra musica, menestrelli, artisti di strada, liutai e strabilianti giochi pirotecnici l’atmosfera del Medioevo con le sue credenze e i suoi tipici colori. Una manifestazione evento, supportata dalle Associazioni Sprar di Agostino Sella e Don Bosco di Samantha Barresi, voluta e realizzata per la prima volta dal sindaco Nino Cammarata e dall’assessore alla cultura Ettore Messina per impreziosire ed arricchire lo storico Palio dei Normanni, giunto alla 64° edizione, ed onorare con esibizioni dall’alto valore culturale la Madonna delle Vittorie, patrona di Piazza Armerina che sarà festeggiata il 15 agosto subito dopo la conclusione della più importante rievocazione storica del sud Italia.
Grande partecipazione e generosi applausi per il concerto dei Kalevala che con le loro contaminazioni celtiche e le straordinarie esibizioni di giocoleria e fuoco degli artisti di strada hanno conquistato il numeroso pubblico facendo rivivere l’emozione di schiacciare i tasti della macchina del tempo e ritrovarsi magicamente in una tipica festa medievale davanti alla magnificenza del Castello Aragonese, palcoscenico naturale di queste serate evento. “Il Mad Fest- dichiara Ettore Messina- è stato volutamente creato perché volevamo offrire alla città di Piazza Armerina e ai tanti turisti delle novità importanti capaci di stupire come nel caso della performance di Alfredo Vaccalluzzo e del finto incendio al Castello o le esibizioni su trampoli della Compagnia “I Folli” di Ascoli Piceno o l’applaudito concerto di Mario Incudine ma anche arricchire il bagaglio culturale di ognuno di noi con le preziose note del liuto di Giuseppe Severini e Loredana Lanzafame senza dimenticare di non prendersi mai troppo sul serio con le profezie della chiromante Anna Gelsomino per dare una nuova linfa allo storico Palio dei Normanni diretto quest’anno da Gisella Calì”. Dello stesso parere il sindaco Nino Cammarata: “Il Mad Festa, realizzato dall’estro creativo di Liliana Nigro e della sua squadra di assistenti, è sicuramente un’importante novità che non può far altro che dare lustro ad una città come la nostra tappa obbligatoria per i turisti di tutto il mondo”.

Grande curiosità e partecipazione anche per il primo assaggio del Palio dei Normanni con il solenne momento della “Consegna delle Armi” interpretato da un eccellente cast di attori professionisti capitanato da Pietro Genuardi nel ruolo di Ruggero D’Altavilla, Emanuele Puglia, nel ruolo del Malaterra, Nicola Costa, il Banditore, Turi Amore, il Gran magistrato, Gianluca Barbagallo, il Gran Cerimoniere, Federica Amore il Menestrello, Dario Castro, il Soldato Normanno, e Cristian Benfatto il Dignitario arabo, i quali hanno dato il via alla manifestazione, inserita tra i Grandi eventi della Regione Siciliana, che si concluderà il 14 agosto con l’acclamata Giostra del Saraceno dopo aver ricevuto nella giornata conclusiva di mercoledì 13 agosto il testimone dal Mad Fest dalle mani dell’assessore regionale al turismo e allo spettacolo Manlio Messina e dalla professoressa Liliana Nigro per dare il via al grande corteo di dame e cavalieri composto da oltre 600 figuranti vestiti dall’importante casa cinematografica “Pierantoni shoes” che ha realizzato i costumi per la serie “Il trono di spade”, “Agorà”, “Troy” e “Ben Hur”.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci