Sicilia Report
Sicilia Report

Forum of Mediterranean Women Journalists 5th edition

Domani 1° dicembre l’ultimo panel e la conferenza stampa di chiusura in diretta Facebook

Giunge al traguardo la quinta edizione del Forum of Mediterranean Women Journalists (www.giornaliste.org), dopo nove giornate di seminari sul tema #WomenLivesMatter #PressFreedomMatter: le vite delle donne contano, la libertà d’informazione conta.
Appuntamento domani (1° dicembre) alle ore 11:00 sulla pagina facebook di FMWJ https://www.facebook.com/forumgiornaliste.
In diretta, con un broadcasting simultaneo su diversi canali social, quattro ospiti d’eccezione tireranno le fila della riflessione a cui hanno partecipato oltre 100 tra relatrici e relatori, collegati da 4 continenti, per 18 panel e altrettanti corsi di formazione e aggiornamento professionale per giornalisti, con il riconoscimento dei crediti da parte dell’Ordine nazionale.
Tante le proposte, avanzate dagli speaker nel corso dei lavori, che saranno illustrate da Marilù Mastrogiovanni, fondatrice del Forum.
Interverranno:
• Patricia Mayorga, giornalista, presidente dell’associazione mondiale donne giornaliste e scrittrici
• Giulia Sgrena, giornalista, scrittrice
• Francesca Albanese, Senior Legal Adviser – Arab Renaissance for Democracy and Development (ARDD), Giordania
• Laura Marchetti, docente associata in Didattica delle culture, Università di Reggio Calabria, già sottosegretaria all’Ambiente

Bottone 980×300

Il Forum, nato con l’obiettivo di creare ponti, abbattere muri: promuovere una riflessione sul giornalismo delle giornaliste investigative, come presidio di Democrazia, dunque di Pace, ha fatto il punto sul reale stato di attuazione della CEDU, la convenzione europea per i diritti dell’uomo, a 70 anni dalla sua firma e sui patti fatti, non sempre in avanti, a 25 anni dalla Convenzione di Pechino.
Sostenuto dal Corecom Puglia e dalla Consiglierà di parità, è organizzato dall’associazione Giulia giornaliste, dalla cooperativa IdeaDinamica e dall’APS Giornaliste del Mediterraneo.

IL SOSTEGNO DEL CORECOM PUGLIA
La presidente del Corecom Lorena Saracino afferma:
“Il Corecom Puglia è lieto di aver contribuito alla realizzazione anche di questa edizione del Forum delle giornaliste del Mediterraneo. Non era scontato e il riconoscimento va dato alla tenacia e alla competenza della giornalista Marilù Mastrogiovanni. Un programma ricco di eventi, di notizie che sono giunte da tutto il mondo sullo stato della professione giornalistica, di riflessioni in un momento complesso come è quello che stiamo vivendo. Il Corecom ha partecipato illustrando i risultati delle ricerche condotte con le università pugliesi sui temi del racconto del femminicidio sui media locali e sugli effetti dei social su bambini ed anziani. Speriamo che si crei un vero e proprio archivio delle voci, a disposizione dei giornalisti, del mondo della ricerca, dei policy makers, dell’opinione pubblica, affinché la visione delle intere giornate ricche di eventi possa essere messe a disposizione online di quanti vogliano seguire questi preziosi approfondimenti”.

A SEGUIRE, ALLE 15:00…
l’ultimo panel (riservato ai soli iscritti al corso di formazione per giornalisti). Interverrà da Bogotà (Colombia), Jineth Bedoya Lima, vicedirettrice di “El Tiempo”, vincitrice del World press freedom prize “Guillermo Cano” di Unesco, che con cerimonia ufficiale sarà conferito presso l’Ambasciata Olandese a Bogotà la prossima settimana. La giuria del premio è composta da sei giornalisti indipendenti nel mondo. Tra i sei, Marilù Mastrogiovanni, direttrice del Forum.

LA PIATTAFORMA SKIPIN
Quest’anno, causa Covid 19, il Forum si è svolto interamente on line su piattaforma SkipinFad, realizzata da OpenLabIT srl, start-up innovativa di Copertino (Le).

Per i colleghi che desiderano intervenire domattina tra le 11 e le 13, oltre alla diretta facebook, mettiamo a disposizione un accesso diretto alla piattaforma, attraverso il link: https://ideadinamica.skipin.live/b/reg-84z-45s-l5i

Commenti