Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Roberto Zappalà presenta il progetto “Libera nos a malo”

Il progetto consiste nella condivisione dei video integrali degli spettacoli storici della Compagnia Zappalà Danza, per ripercorrere insieme al pubblico trent'anni di attività della compagnia

Tempo di lettura: < 1 minuto

Roberto Zappalà non si ferma e presenta il suo nuovo progetto LIBERA NOS A MALO, per combattere l’ansia con la creatività in questo momento drammatico che stiamo vivendo come collettività.

Il progetto consiste nella condivisione dei video integrali degli spettacoli storici della Compagnia Zappalà Danza, per ripercorrere insieme al pubblico trenta anni di attività della compagnia.

“Ci sentivamo dei guerrieri imbattibili, ma stiamo notando come la natura ci renda la vita molto dura.
La nostra società non è più abituata alla sofferenza e va in ansia. La migliore cura per l’ansia è riuscire a tenersi sempre impegnati ed essere il più possibile creativi”. (Roberto Zappalà).

Prima tra tutte le produzioni, vi invitiamo alla visione di Sudvirus, creazione di Roberto Zappalà nata in origine per il Goteborg Ballet e Opera di Goteborg, andata in scena in Svezia nel 2011.

Solo in seguito, nel 2013, Roberto Zappalà lavora a delle tappe che per gradi lo portano ad avviare una rielaborazione, riorganizzazione concettuale (ed ampliamento) della creazione originale per giungere al definitivo Sudvirus.

Non a caso proponiamo questa creazione. Con questa coreografia Roberto Zappalà volle comunicare il pensiero secondo cui cui il “sud-virus” della danza genera tossine non velenose ma portatrici di salute.

Un pensiero positivo da riproporre in questo periodo di forte ansia e preoccupazione.

#noirestiamoacasa, voi restate con noi.
Buona visione

CLICCA QUI PER VEDERE I VIDEO!
libera-nos-a-malo

PRESENTAZIONE LIBERA NOS A MALO
PRESENTAZIONE LIBERA NOS A MALO
Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci