Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Scappano all’alt della Polizia e fingono dopo inseguimento corsa in ospedale

L’uomo alla guida ha riferito di non essersi fermato in quanto uno dei passeggeri era stato colto da malore e lo stava trasportando in ospedale

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Nella mattinata di ieri personale delle volanti ha arrestato per il reato di resistenza a PU L. G., classe 1991, pluripregiudicato.
L’uomo alla guida di una macchina di grossa cilindrata, su cui viaggiavano altri due ragazzi, non si è fermato all’ALT Polizia intimato dalla pattuglia operante, anzi è fuggito zigzagando pericolosamente tra le altre autovetture e i pedoni. Dopo un inseguimento di alcune centinaia di metri, nel corso del quale peraltro il conducente ha tamponato un mezzo parcheggiato, i poliziotti sono riusciti a bloccare la macchina; l’uomo alla guida ha riferito di non essersi fermato in quanto uno dei passeggeri era stato colto da malore e lo stava trasportando in ospedale.

Pertanto gli agenti dopo aver scortato i ragazzi presso il pronto soccorso del più vicino ospedale, dove il personale sanitario ha refertato il ragazzo con zero giorni di prognosi, hanno proceduto al controllo e alla perquisizione dei tre e dell’autovettura; uno di essi è stato trovato in possesso di un involucro contenente sostanza stupefacente del peso di 1 grammo e di un’altra bustina di sostanza stupefacente presumibilmente di tipo marijuana del peso di 36 grammi.
Il conducente dell’autovettura è stato sanzionato per guida senza patente e per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, poiché a seguito di accertamenti medici urgenti è risultato positivo alla cocaina e ai cannabinoidi. Dell’avvenuto arresto veniva notiziato il Pm di turno che ne disponeva l’immediata liberazione.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci