Sicilia Report
Sicilia Report

San Giovanni La Punta: Carabinieri arrestano figlio violento

Picchiava e minacciava i genitori per l'acquisto di droga

SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT) – I Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato nella flagranza un disoccupato puntese di 36 anni, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, reati commessi nei confronti del padre di anni 63 e la madre di anni 60.
È stata la madre la scorsa notte a chiedere aiuto ai militari della Stazione di San Giovanni La Punta, i quali, giorni addietro, in sede di denuncia presentata dalle vittime nei confronti del figlio per estorsione e maltrattamenti in famiglia, avevano fornito un recapito telefonico ai coniugi da contattare in caso di bisogno.
Il figlio, per l’ennesima volta, al minimo diniego espresso dai genitori in merito all’elargizione di denaro utile all’acquisto di droga, aveva lanciato con forza una sedia sulle gambe del padre, sul quale successivamente si avventava cercando di soffocarlo cingendogli le mani al collo. Finita l’aggressione al padre rivolgeva le particolari attenzioni alla povera genitrice, intervenuta in soccorso del marito, alla quale sferrava una gomitata sullo sterno riuscendo a strapparle con forza il cellulare dalle mani, quello utilizzato per chiedere aiuto ai carabinieri.
Quella provvidenziale telefonata ha consentito ai militari di intervenire immediatamente in casa delle vittime dove si è provveduto a bloccare ed ammanettare l’energumeno.
I coniugi, per le lesioni patite, sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari della guardia medica di via Santa Maria La Grande a Catania.
L’arrestato, in attesa delle decisioni del G.I.P., è stato associato a carcere di Catania Piazza Lanza, così come disposto dal magistrato di turno della Procura della Repubblica etnea.

Commenti