,

Codacons, regioni del Mezzogiorno ancora dimenticate dal Governo

di

I dati sulla situazione economica dei cittadini, anche se segnano un miglioramento rispetto al 2017, evidenziano un divario ancora inaccettabile tra il Nord e il Sud Italia. Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi dall’Istat.
Francesco Tanasi Consigliere della Camera di Commercio del Sud Est Sicilia e Segretario Nazionale Codacons spiega che “Ancora una volta gli indicatori economici registrano enormi differenze a livello territoriale, con la soddisfazione dei cittadini che raggiunge quota 60% al Nord per crollare al 43,7% nelle regioni del Sud. Dati che dimostrano come le condizioni di vita siano ancora difficili nel Mezzogiorno, dove le famiglie residenti subiscono una ingiusta discriminazione”.
“Non è civile – continua Tanasi – un paese che lascia indietro e abbandona una fetta della propria popolazione, e dalla politica non sono giunti negli ultimi anni segnali concreti per sostenere l’economia nel Mezzogiorno e migliorare le condizioni di vita dei cittadini del Sud, come dimostrano i dati odierni dell’Istat”.