Sicilia Report
Sicilia Report

Catania e provincia: attività delle gazzelle dei Carabinieri

Catania. Bloccato in auto con la droga ed i soldi: arrestato un pusher
I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato il 26enne catanese Mario LIONTI per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
I militari intorno alle 3 di notte, nel corso del loro servizio di perlustrazione in viale Ruggero di Lauria hanno incrociato un’Audi A4 il cui conducente, appena accortosi della gazzella, ha immediatamente deviato repentinamente la propria direzione di marcia dirigendosi verso via del Rotolo, obbligandoli così ad azionare sirena e lampeggiante per bloccare sul nascere il suo tentativo di sfuggire al loro controllo.
L’uomo, proprio mentre un’altra pattuglia accorsa in aiuto ai colleghi gli ha precluso la via di fuga, è stato notato abbassarsi sul sedile anteriore del passeggero come se stesse armeggiando qualcosa quindi, bloccato dai militari, ha manifestato un atteggiamento non collaborativo opponendosi nervosamente anche alla propria identificazione.
Ben presto i militari sono riusciti a calmare il nervosismo del fermato, quindi hanno avuto modo di comprendere il motivo di tanto fervore da egli evidenziato perché sotto il sedile, appunto, hanno trovato un pacchetto di sigarette contenente 5 grammi di cocaina mentre, all’interno del vano della ruota di scorta, hanno rinvenuto 650 grammi di mannitolo, sostanza che viene comunemente utilizzata per il “taglio” della cocaina.
La perquisizione personale, inoltre, ha consentito altresì di rinvenire la cospicua somma di 2115 euro che l’uomo custodiva nella tasca interna della giacca, anch’essa sequestrata perché ritenuta provento dello spaccio.
L’arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Lionti M.

Bottone 980×300

Palagonia (CT). Arrestato in auto nonostante i domiciliari
I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palagonia hanno arrestato il 28enne Francesco CUCUZZA, del posto, perché responsabile di evasione.
La pattuglia dei militari stava svolgendo un servizio di controllo del territorio quando, per le vie del centro, ha incrociato l’uomo che a bordo di un’autovettura ed in barba agli arresti domiciliari, ai quali era sottoposto, aveva deciso di prendere una boccata d’aria fuori dalle mura di casa.
L’uomo, che è stato subito bloccato, ha riferito ai militari d’aver abbandonato la propria abitazione per recarsi urgentemente in un presidio medico che, manco a dirlo, si trovava in tutt’altra zona.
Il CUCUZZA, espletate le formalità di rito, è stato ricondotto presso la propria abitazione in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

Cucuzza F.

Commenti