Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Il Garante dei diritti dei detenuti, a Giurisprudenza

Lunedì 18 novembre, conferenza del prof. Mauro Palma su ruolo e funzioni dell’autorità indipendente

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Lunedì 18 novembre alle 15, nell’aula magna del Polo didattico “Virlinzi” del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania (via Roccaromana 43/45), il prof. Mauro Palma, Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, terrà una lectio magistralis dal titolo “Funzione e ruolo del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale”, introdotta dai docenti Tommaso Rafaraci e Fabrizio Siracusano.
Il Garante nazionale dei diritti dei detenuti è stato istituito in Italia con la legge n. 10 del 2014 che ne definisce i compiti e la struttura ed è stato subito designato quale “Meccanismo nazionale di prevenzione” (Npm) in base al Protocollo opzionale alla Convenzione ONU contro la tortura (Opcat). Si tratta di un’autorità indipendente con una composizione collegiale. Il presidente e i due componenti del collegio sono nominati dal Presidente della Repubblica. L’Autorità si avvale della collaborazione di un organo tecnico, l’Ufficio del Garante nazionale, formato da 25 componenti.
Docente di Costituzioni europee e diritti umani all’Università Roma Tre, il prof. Palma è presidente dell’autorità indipendente Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale sin dalla sua entrata in funzione, nel 2016. È uno dei maggiori esperti a livello internazionale in temi di lotta alla tortura e delle diverse forme di privazione della libertà, in ambito non solo penale.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci