Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

San Gregorio, concluso il progetto “Un patrimonio da salvare: Natura ritrovata”

Protagonisti gli studenti dell’Ic “San Domenico Savio”

Tempo di lettura: 2 minuti

SAN GREGORIO (CT) – Gli studenti dell’Istituto comprensivo “San Domenico Savio” di San Gregorio sempre più parte attiva nella valorizzazione della Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti”, l’area protetta gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania.
Grazie al progetto “Un patrimonio da salvare: Natura ritrovata”, realizzato nell’ambito del programma di educazione ambientale “ScuolAmbiente” del Cutgana, gli studenti della classe III A, coordinati dal docente Corrado Mambelli, nel corso dell’anno scolastico 2018/2019, hanno valorizzato l’area protetta di San Gregorio mettendo in campo idee e progetti per migliorare la fruizione e la capacità attrattiva della riserva.
Il progetto, infatti, prevedeva da parte degli studenti lo studio e la conoscenza del patrimonio culturale, ambientale e del paesaggio per accrescere il senso di appartenenza al territorio tramite ricerche sulla storia della riserva naturale e sul patrimonio naturalistico e geologico oggetto di tutela dell’area protetta.
Conoscenze ulteriormente approfondite grazie alla visita guidata coordinata dalla responsabile del progetto ScuolAmbiente, dott.ssa Emilia Musumeci, e dal direttore dell’area protetta, il geologo Giovanni Sturiale.
Sul “campo” gli studenti hanno conosciuto i vari aspetti della riserva, faunistici e floristici, ma anche naturalistici e soprattutto geologici per la presenza delle numerose grotte a scorrimento lavico. Proprio l’avifauna ha ispirato i giovani allievi all’ideazione di un nuovo logo per la riserva e con i suggerimenti del personale della riserva hanno tracciato vecchi percorsi immaginando di valorizzarli con pannelli descrittivi, ma anche approfondendo lo studio dei materiali ecosostenibili e a minor impatto ambientale per la realizzazione della nuova segnaletica degli itinerari.
Il progetto si è concluso nei giorni scorsi con la presentazione da parte dei ragazzi del progetto alla presenza del dirigente scolastico, dott.ssa Daniela Fonti, del sindaco Carmelo Corsaro e del direttore del Cutgana, prof. Giovanni Signorello. Proprio il docente universitario si è congratulato per il lavoro svolto dai ragazzi premiandoli con un attestato di partecipazione al progetto e per il loro impegno per la tutela e la protezione del proprio territorio.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci