Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Zafferana, Vinicio Capossela apre la stagione estiva “Etna in Scena”

Tempo di lettura: < 1 minuto

ZAFFERANA – Grande successo per il concerto di Vinicio Capossela, che ieri sera al teatro Falcone- Borsellino di Zafferana Etnea ha aperto ufficialmente la stagione dei concerti dei big della musica italiana nell’ambito della rassegna di spettacoli estivi “Etna in Scena” promossa dall’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, diretto da Salvo Coco.
L’istrionico cantautore di Hannover, ha fatto scatenare il pubblico con il suo “Pandemonio”, da Pan, tutto, e demonio: tutto demonio, in opposizione a pan theos, tutto Dio. Pandemonium è un concerto narrativo con canzoni messe a nudo, scelte liberamente in un repertorio che questo anno va a compiere i trent’anni dalla data di pubblicazione del primo disco “all’una e trentacinque circa” (1990). Dunque un concertato per tutti i demoni, accompagnato da un insieme di strumenti musicali che insieme evocano il Pandemonium, mitico strumento gigantesco, del tipo dell’organo da fiera, completamente realizzato in metallo.

E poi c’è l’intimità del colloquio, così come è avvenuto nella distanza. La narrazione che svela le storie e gli scheletri negli armadi delle canzoni. Un repertorio scelto di volta in volta nei cunicoli scavati in trent’anni di canzoni. Questa è l’intimità che si propone il nostro incontro pandemoniale in musica nell’estate dei ruggenti anni venti, venti.
Questa sarà il turno di Lello Analfino & i Tinturia, il cui leit motiv è “pace, amore e tinturia pittuttavita” divenuto hashtag ufficiale riportato da migliaia di persone.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci