I miti urbani di Paternò al b&b, Palazzo Galifi diventano un’esperienza culturale e turistica di successo

di

Paternò è nella provincia siciliana cittadina che dice di illustri abitanti, che nel XIX secolo hanno alimentato con la loro presenza la cultura dell’irrazionale: storie, racconti, poesie antiche che legano gli uomini di oggi a quelli di ieri.

Fate, gnomi, fantasmi, regine e animali mostruosi sembrano aggirarsi ancora dentro le grotte, nelle stanze dei castelli e tra i vicoli della città vecchia e questi personaggi immaginifici vivono ancora oggi nei racconti degli anziani.

E così anche lo storico Palazzo Galifi dei primi del Novecento è divenuto, attraverso la conservazione e valorizzazione di vecchi libri risalenti ai miti urbani e ai suoi personaggi, meta turistica di tanti stranieri che accorrono numerosi a Paternò sia in quanto rappresenta la tradizionale porta di accesso al vulcano Etna ma anche per vivere un peculiare luogo di immersione nell’arte.

B &B – Palazzo Galifi mette a disposizione dei clienti oltre ai libri già descritti anche curatissime camere dedicate ad artisti molto noti: Frida Kahlo, René Magritte, Sofonisba Anguissola, Maurits Cornelis Escher ed Egon Schiele.

I dipinti di questi artisti famosi, alcuni riprodotti in foto, altri contenuti in raccolte monografiche rendono B&B – Palazzo Galifi ben più che uno spazio in cui alloggiare, per quanto il servizio sia inappuntabile.

Gli occhi degli ospiti fissano le pareti delle camere e le foto, i dipinti, le lettere scritte di pugno dagli artisti di cui può approfondirsene la conoscenza con i libri messi a disposizione nella hall di ingresso.

I proprietari con curiosità, novità culturale e cura dei particolari hanno reso B&B – Palazzo Galifi luogo di un’esperienza unica e autentica bellezza; ed è come se il paesaggio vulcanico di Paternò racchiudesse nel suo centro storico, con antichi lampioni ad illuminarne il passo tra i vicoli, una dimora di vera suggestione e  raffinata  emozione culturale.

Per iniziativa concordata con gli scrittori del Circolo culturale Pennagramma la proprietà ha in cantiere la pubblicazione di un volume di racconti sui misteri e le leggende di Paternò.

La sorpresa di chi giunge a Palazzo Galifi è tale che, pur avendo concepito una vacanza d’avventura  tra i crateri del vulcano Etna, ci si ritrova in stanze d’arte a tema; e se dal sorprendente contatto con l’arte pittorica, richiamata per le pareti delle stanze, l’ospite può approfondire anche le leggende, i miti ed i misteri di Paternò, se ne coglie la ragione del  successo: lo spirito di avventura di cui l’ospite curioso dell’Etna è già dotato si entusiasma della novità raccontata dallo storico palazzo, dai suoi libri e dai suoi dipinti. Chi avrebbe potuto prevederlo?

Un motivo in più per raccontare la singolare esperienza e diffonderne l’emozione.