Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Unict: #Buioinsalotto, al via Learn by Movies Home Edition

La tradizionale rassegna di film in lingua originale dell’Università quest’anno sarà via streaming dal 20 al 27 aprile

Tempo di lettura: 3 minuti

CATANIA – Lunedì 20 aprile alle 20,30 prende il via la prima versione “Home edition” di Learn by Movies, edizione interamente in streaming della storica rassegna di film in lingua originale dell’Università di Catania, il cui inizio quest’anno era originariamente previsto per il 30 marzo scorso.
Grazie al contributo della Scuola Superiore di Catania, del Centro Linguistico di Ateneo e dell’Alliance Française e alla disponibilità dei distributori italiani Valmyn, Wanted, Teodora e OfficineUbu, l’Università ha deciso infatti di proporre ugualmente un calendario di film, ridefinendo e snellendo il programma iniziale. “Learn by Movies – Home edition” prevede in tutto otto film, gratuiti, scelti tra le pellicole che hanno partecipato ai principali festival internazionali: uno al giorno per otto giorni, da lunedì 20 a lunedì 27 aprile 2020, con inizio sempre alle 20,30. Sei le lingue originali dei film proposti: inglese, tedesco, portoghese, spagnolo, francese e macedone.
Per assistere alle proiezioni, come sempre gratuite, occorre collegarsi – tra le 20,30 e le 24 – al sito ufficiale www.agenda.unict.it/learnbymovies, dove sarà disponibile il player del film in programma, da qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet, computer, smart tv).
Il primo film in programma è “American Animals” di Bart Layton, con Blake Jenner, Evan Peters, Jared Abrahamson (USA / Gran Bretagna, 2018 – 116′ – v.o. in inglese con sottotitoli in italiano). Il film è stato premiato alla Festa del Cinema di Roma 2018 e ai British Independent Film Awards 2018, e vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival 2018.

“Non fa un bell’effetto vedere i cinema, i teatri, le biblioteche chiusi – spiega il prof. Rosario Castelli, delegato del rettore alla Comunicazione e alle attività culturali – , ma sarebbe stato molto più duro affrontare quest’emergenza se non avessimo avuto il balsamo dei film e dei libri che ci hanno tenuto compagnia in questi giorni, confortandoci e distraendoci dal resto. Ci siamo allora attrezzati, come hanno fatto i teatri, i musei, le sale dopo l’iniziale sbigottimento: certo, in casa, da soli, è tutta un’altra cosa, ma al momento è il meglio di cui possiamo disporre in una situazione eccezionale che speriamo di lasciarci alle spalle prima possibile. E nel frattempo proviamoci lo stesso a mantenere vivo lo spirito di Learn by Movies: imparare le lingue divertendosi”.
“Per questo – prosegue il prof. Castelli – abbiamo deciso di essere il primo ateneo a proporre alla comunità una rassegna online, rigorosamente gratuita. Sarà un’edizione compatta, una home edition che non è, ovviamente, quella che avevamo pensato per la sala, ma che speriamo possa allietare lo stesso le serate dei nostri studenti e di tutti gli appassionati, restando tutti a casa. E ci saranno, come sempre, titoli prestigiosi, autori innovativi, attori straordinari: insomma, alcune delle proposte più interessanti del panorama cinematografico odierno. È il nostro omaggio alla comunità Unict, alla città e, consentitecelo, anche a chi questo progetto ha sostenuto e sosterrà negli anni a venire”.
I film in programma sono “American Animals” di Bart Layton, con Blake Jenner, Evan Peters, Jared Abrahamson (USA / Gran Bretagna, 2018 – 116′ – v.o. in inglese); “Lou Andreas-Salomè” di Cordula Kablitz-Post, con Katharina Lorenz, Liv Lisa Fries, Helena Pieske (Germania / Austria, 2016 – 113′ – v.o. in tedesco); “A Vida Invisìvel” di Karim Aïnouz, con Fernanda Montenegro, Carol Duarte, Julia Stockler (Brasile-Germania, 2019 – 139′ – v.o. in portoghese); The Kindergarten Teacher” di Sara Colangelo, con Maggie Gyllenhaal, Gael García Bernal, Ato Blankson-Wood (USA, 2018 – 96′ – v.o. in inglese); “Sergio & Serguéi” di Ernesto Daranas, con A.J. Buckley, Ron Perlman, Camila Arteche (Cuba-Spagna, 2017 – 93′ – v.o. in spagnolo); “L’heure de la sortie” di Sébastien Marnier, con Laurent Lafitte, Emmanuelle Bercot, Luàna Bajrami (Francia, 2018 – 103′ – v.o. in francese); “Gospod postoi, imeto i’ e Petrunija” di Teona Strugar Mitevska, con Zorica Nusheva, Labina Mitevska, Stefan Vujisic (Macedonia / Belgio / Francia / Croazia / Slovenia, 2019 – 120′ – v.o. in macedone); e infine “The Rider” di Chloé Zhao, con Brady Jandreau, Mooney, Tim Jandreau, Lilly Jandreau, (USA, 2017 – 105′ – v.o. in inglese).

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci