Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Una delegazione della Macedonia del Nord in visita all’Università di Catania

Gettate le basi per un futuro accordo di collaborazione

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Il rettore dell’Università di Catania Francesco Priolo ha ricevuto stamattina una delegazione della Macedonia del Nord.
Nel corso dell’incontro il rettore dell’Ateneo catanese e il prof. Besnik Fetai, pro-rector for Planning and Enterpreneurship dell’Università South East Europe di Tetovo, hanno gettato le basi per la stipula di un accordo di collaborazione tra i due atenei nel campo della formazione e in particolar modo sugli studi nel campo dell’economia, della computer science, di giurisprudenza, di lingue e di scienze politiche e, inoltre, lo scambio di docenti tra i due atenei.
Presenti all’incontro anche la dott.ssa Magdalena Dimova, incaricata d’Affari A.I. in rappresentanza dell’ambasciata della Repubblica della Macedonia del Nord a Roma, Arben Vila, direttore di InvestNorthMacedonia, Ivan Iliev, State Advisor e Manager di InvestNorthMacedonia, Consolato Garifoli, rappresentante in Italia della Camera di commercio della Macedonia del Nord, e il prof. Martino Ruggieri, delegato all’Internazionalizzazione – Ambito bio-medico dell’Università di Catania.
Soddisfazione è stata espressa dal rettore Francesco Priolo che ha evidenziato «l’importanza dell’incontro nell’ottica di ampliare ulteriormente i rapporti nel campo delle relazioni internazionali e avviare nuove collaborazione tra atenei».
Il prof. Besnik Fetai, invece, ha sottolineato «la volontà delle istituzioni della Macedonia del Nord di instaurare future collaborazioni con l’Italia nel campo del business e della ricerca, ma anche culturali».

In copertina da sinistra: Magdalena Dimova, Besnik Fetai, Francesco Priolo, Arben Vila, Martino Ruggieri e Ivan Iliev

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci