Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Pubblicità

Da lunedì 25 novembre al CoEHAR il primo training formativo del progetto “Replica”

Investimenti per più di 500 mila euro nei laboratori d’ateneo

17

CATANIA – Da lunedì 25 a giovedì 28 novembre il CoEHAR ospita i partner internazionali del progetto Replication Studies, il secondo dei nove progetti avviati a giugno al Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo dell’Università di Catania, diretto dal prof. Riccardo Polosa.

Lunedì 25 alle 10 nei locali della Torre Biologica dell’Università di Catania, il rettore Francesco Priolo accoglierà i delegati delle Università di Grecia, Serbia, Russia, Oman, Indonesia e Stati Uniti che lavoreranno insieme ai ricercatori del CoEHAR per tutta l’intera settimana.
A coordinare le attività di questo nuovo progetto che coinvolge più di 20 ricercatori dell’ateneo e 30 esperti internazionali, ci sarà Giovanni Li Volti, professore ordinario di biochimica nella Scuola di Medicina dell’ateneo catanese e delegato del Rettore alla ricerca nel settore biomedico.

Il progetto “Replication Studies” (che presto cambierà veste con un nuovo nome ed un nuovo logo) si prefigge di ripetere 10 studi scientifici internazionali per analizzare i livelli di tossicità del fumo di sigaretta convenzionale e paragonarli a quelli derivanti dall’utilizzo di sigaretta elettronica e prodotti senza combustione. Per la prima volta la ripetizione avverrà analizzando solo cellule umane.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci