Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

UniCt
Cutgana: Asia Sciuto conquista il concorso “disegno la mia area naturale protetta”

Ad Alessandro Terzo la sezione “Filastrocche”, a Daniele Caccamo il contest fotografico

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – Asia Sciuto del Circolo Didattico Sant’Agata Li Battiati ha conquistato l’edizione 2020 del concorso #iorestoacasa e “disegno la mia area naturale protetta” promosso e organizzato dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania. La giovane studentessa con il suo disegno ha rappresentato la Riserva naturale integrale “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” di Aci Trezza valorizzando la fauna e la flora presente nell’area protetta e alcuni particolari dell’isolotto ciclopico come il Museo della Stazione Studi sul Mare e il laboratorio.

Secondo posto, ex aequo, per Marta Occhipinti dell’Istituto Valdese La Noce Palermo e Elena Sofia Aleo del Circolo Didattico Sant’Agata Li Battiati. Al terzo posto, ex aequo, Beatrice Muratore e Tommaso Giuga.

A seguire Lorenzo Longo e Mirea Rossitti, Brigitte Manganaro, Carlotta Richard e Mattia D’Angelo.

Nella sezione “Filastrocche” si è imposto Alessandro Terzo dell’Istituto Valdese La Noce Palermo con un testo dal titolo “La Sicilia” davanti a Gabriele Muratore e a Giuseppe Napoli.

Lo studente dell’Università di Catania Daniele Caccamo ha conquistato il concorso #iorestoacasa e “condivido le foto e i video della mia riserva” con uno scatto che immortalava una giovane Empusa pennata nella Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” di San Gregorio.

In tutto sono stati oltre i 100 contributi presentati, con una folta partecipazione di studenti palermitani, tra foto, disegni e anche filastrocche che sono stati valutati da una commissione di esperti del Cutgana presieduta dalla dott.ssa Emilia Musumeci, responsabile del progetto didattico “ScuolAmbiente” promosso dal centro universitario.
Con i due concorsi, lanciati il 24 marzo scorso, il Cutgana, vista l’emergenza Coronavirus e le scelte del Governo necessarie per contrastare la diffusione Covid-19, ha voluto mantenere aperto il dialogo con gli studenti di ogni ordine e grado che ogni anno esplorano e ammirano le riserve naturali per approfondire il proprio percorso didattico e di ricerca.

Il direttore del Cutgana, prof. Giovanni Signorello, con un messaggio indirizzato a tutti i partecipanti, ha evidenziato «l’impegno e l’entusiasmo» mostrato dalle studentesse e dagli studenti che «hanno reso grande l’iniziativa e dato particolare prova della loro sensibilità per la conservazione del patrimonio naturale».
«Il Cutgana da anni lavora al fianco dei dirigenti e dei docenti per sviluppare il senso di appartenenza al proprio territorio e per sensibilizzare tutti al rispetto dei luoghi di impareggiabile bellezza naturalistica, un vero scrigno di biodiversità, tramite percorsi di educazione ambientale come “ScuolAmbiente” che prevedono visite guidate nelle aree protette e “lezioni” nelle classi e all’aperto per gli approfondimenti» ha spiegato la dott.ssa Emilia Musumeci che ha rinnovato l’invito ad ammirare comodamente da casa le aree protette tramite i virtual tour e anche con le videogallery e fotogallery.

Le filastrocche vincitrici

 

  1. Alessandro Terzo, Istituto Valdese La Noce Palermo

 

La Sicilia

La Sicilia è forte come l’onde

terra sospesa che mare e cielo fonde.

Questa terra è verde e rigogliosa

piena di vita e per niente noiosa.

Ha bisogno di protezione, di rispetto e tanta attenzione.

Alessandro Terzo, Istituto Valdese La Noce Palermo

 

  1. Gabriele Muratore, Istituto Valdese La Noce Palermo

 

L’Uomo ha cambiato la Sicilia

L’Uomo ha cambiato la Sicilia,

ma è rimasto qualcosa di speciale

Il mare, gli alberi, il vulcano, le montagne

Una natura eccezionale

La Sicilia non è solo una terra culturale

ma è anche una grande riserva naturale

 

  1. Giuseppe Napoli, Circolo Didattico Sant’Agata Li Battiati

 

Immagino un mondo dove

Immagino un mondo dove

si è liberi e felici

come questi delfini sembra che volino

Un mondo pulito con un mare ed un sole che scalda il cuore

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci