Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280
Teatro Antico - Ph Gianluca Scalia

Giornate Europee del Patrimonio apertura serale gratuita a Taormina e Naxos

Domenica 22 settembre per il GEP 2019 il Teatro Antico e Museo Archeologico e non sabato 21 saranno a disposizione dei visitatori dalle ore 19 e fino alle 22

GIARDINI NAXOS (ME) – Il Parco Archeologico Naxos Taormina, per sopraggiunti problemi organizzativi, comunica che la partecipazione alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019) è programmata per domenica 22 settembre – e non sabato 21, come comunicato in precedenza e prevede l’apertura serale straordinaria e totalmente gratuita sia del Teatro Antico di Taormina che del Museo archeologico di Naxos. I due siti saranno a disposizione dei visitatori dalle ore 19 e fino alle 22.

Un’occasione eccezionale per una indimenticabile passeggiata serale in uno dei monumenti più amati e icona della Sicilia sin dai tempi dei colti viaggiatori europei del Grand Tour; oppure per rivedere le collezioni del Museo archeologico di Naxos, prima colonia greca dell’isola, dove spiccano i volti sorridenti e irridenti del Sileno, testimonianza del diffuso culto di Diòniso, presente anche nelle prime monete; nella sezione di archeologia subacquea, allestita nella Torre spagnola del Cinquecento, è riunita una raccolta di reperti – anfore e ceppi d’àncora – recuperati in fondo al mare, al largo della baia di Taormina.

Pubblicità

Le Giornate Europee del Patrimonio sono promosse dal Consiglio d’Europa con l’appoggio della Commissione Europea e dal 1991 aprono ai cittadini le porte di monumenti, siti storici, artistici e naturalistici. Sono coinvolti i 49 membri della Convenzione Culturale Europea.

Un’occasione eccezionale per una indimenticabile passeggiata serale in uno dei monumenti più amati e icona della Sicilia sin dai tempi dei colti viaggiatori europei del Grand Tour; oppure per rivedere le collezioni del Museo archeologico di Naxos, prima colonia greca dell’isola, dove spiccano i volti sorridenti e irridenti del Sileno, testimonianza del diffuso culto di Diòniso, presente anche nelle prime monete; nella sezione di archeologia subacquea, allestita nella Torre spagnola del Cinquecento, è riunita una raccolta di reperti – anfore e ceppi d’àncora – recuperati in fondo al mare, al largo della baia di Taormina.

Le Giornate Europee del Patrimonio sono promosse dal Consiglio d’Europa con l’appoggio della Commissione Europea e dal 1991 aprono ai cittadini le porte di monumenti, siti storici, artistici e naturalistici. Sono coinvolti i 49 membri della Convenzione Culturale Europea.

Info pubblico 0942 51.001 – 0942 628.738

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: