Mineo e Vizzini, chiusi tratti della Sp 181 e Sp 31

di

Chiusa al transito, in entrambi i sensi di marcia e a tempo indeterminato, la Strada provinciale 181 nel tratto compreso dall’innesto con la Sp 113 alla strada statale 417. Il traffico veicolare, in entrambi i sensi di marcia, sarà deviato lungo i tratti di Ss 385 e Sp 201.
La Sp181 si diparte dalla Ss 385 alla Ss 417 attraverso la contrada Naftia ed interessa il Comune di Mineo.
Sono istituiti: il divieto di transito veicolare e pedonale dal chilometro 4+250 al chilometro 4+400, mediante barriera non rimovibile; il divieto di transito escluso i residenti e proprietari di fondi agricoli con limite di velocità di 20 chilometri orari lungo tutto il tratto; il divieto di transito veicolare e pedonale in caso di pioggia; il divieto di transito ai veicoli di massa superiore a 3,5 tonnellate.
La nuova segnaletica sarà realizzata e collocata a cura della Pubbliservizi S.p.A.
Il rispetto degli obblighi, dei divieti e delle limitazioni cui gli utenti della strada devono uniformarsi verrà verificato dagli Organi di polizia stradale. Per le trasgressioni trovano applicazione le sanzioni previste dal Codice della Strada.

Ordinanza di chiusura al transito con decorrenza immediata e a tempo indeterminato del tratto della strada provinciale 31 dall’incrocio con la Sp 86 fino alla Sp 28/II poiché sono venute meno le condizioni di transitabilità, a causa delle inondazioni, smottamenti e frane conseguenza degli eventi atmosferici.
Per garantire un possibile percorso alternativo al tratto chiuso al transito, il traffico veicolare è deviato, in entrambi i sensi di marcia, attraverso le Sp 28/II, S.p.124, S.p.86.
La S.p.31 si diparte: 1° Tratto- Dal bivio Fondacaccio innesto sulla S.s.385, fino alla S.p.200 per Km. 3.400 e 2° Tratto – fine del centro abitato di Mineo al bivio Callari sulla S.p.28/II (Km.8.900) ed interessa il comune di Mineo e il comune di Vizzini.
Deroga del divieto di transito solo per i residenti e proprietari di fondi agricoli che potranno con prudenza percorrere la strada marciando con il limite di velocità di 20 chilometri orari lungo tutto il tratto.
Inoltre, è istituito il divieto di transito veicolare e pedonale in caso di pioggia e l’interdizione del passaggio ai veicoli di massa superiore a 3,5 tonnellate.
Per i conducenti proprietari dei fondi e residenti resta l’obbligo di tenere un comportamento prudente in conseguenza della segnaletica verticale di pericolo.
La nuova segnaletica sarà realizzata e collocata a cura della Pubbliservizi S.p.A.
Il rispetto degli obblighi, dei divieti e delle limitazioni cui gli utenti della strada devono uniformarsi verrà verificato dagli Organi di polizia stradale e per le trasgressioni trovano applicazione le sanzioni previste dal Codice della Strada.