Sicilia Report
Sicilia Report

Cas: iniziati i lavori sul cavalcavia autostradale di San Gregorio

Sono iniziate oggi le prime attività di risanamento del sovrappasso che insiste su Via Roma, nei pressi del cimitero comunale di San Gregorio

SAN GREGORIO (CT) – Sono iniziate oggi le prime attività di risanamento del sovrappasso che insiste su Via Roma, nei pressi del cimitero comunale di San Gregorio.
A comunicarlo il Consorzio autostrade siciliane che in una missiva spiega: «I lavori si sono resi necessari a seguito di un danneggiamento registrato su due travi presumibilmente causato da un urto di mezzi pesanti. L’impatto – rassicura il Cas – non ha destato preoccupazioni sulle condizioni generali del soletto».
Quando il 25 gennaio scorso la Polizia locale di San Gregorio è intervenuta dopo aver rilevato la presenza di calcinacci ai piedi del ponte, i Vigili del Fuoco di Catania hanno richiesto la chiusura di Via Roma per la messa in sicurezza di automobilisti e pedoni. La storica Via, infatti, collega San Gregorio a San Giovanni La Punta ed è molto trafficata.

Bottone 980×300

«Sin da subito – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici di San Gregorio, Salvo Cambria – i tecnici di Autostrade siciliane, insieme a quelli dell’Ufficio tecnico comunale, hanno eseguito i sopralluoghi per i lavori di mantenimento dello stato del ponte che comunque si presentava in buono stato. Abbiamo chiuso subito Via Roma – ha concluso l’assessore Cambria – dirottando il traffico sulla vicina Via Gelatusi con l’installazione di un semaforo a traffico alternato».
Dal canto suo il Cas ha messo in sicurezza il ponte limitandone il carico «mediante una parzializzazione del percorso autostradale».

I disagi per gli automobilisti dureranno ancora altre tre settimane. Lo fa sapere sempre il Cas che sottolinea: «Alle attività di risanamento seguiranno nei prossimi giorni gli interventi strutturali della durata di circa venti giorni, a seguito della formale autorizzazione del Genio Civile al progetto».

Commenti