Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Catania
Amt: entro la fine del mese gli uffici aziendali si trasferiranno da via Sant’Euplio a Pantano d’Arci

Con un risparmio stimato di oltre 200mila euro annui. Oggi sopralluogo del vicesindaco Roberto Bonaccorsi e del presidente Giacomo Bellavia

CATANIA – Entro la fine del mese gli uffici dell’Azienda Metropolitana Trasporti si trasferiranno nella nuova sede del centro direzionale di Pantano d’Arci che già ospita la rimessa dei mezzi aziendali. L’attuale sede di via Sant’Euplio verrà dunque dismessa entro un paio di settimane e al centro di Catania resteranno soltanto l’ufficio abbonamenti e l’ufficio relazioni con il pubblico che continueranno l’attività nei locali annessi al parcheggio R1 di via Plebiscito 747, di proprietà aziendale.
A confermare la novità e i suoi tempi sono stati il vicesindaco Roberto Bonaccorsi e il presidente dell’AMT Giacomo Bellavia, nel corso di un sopralluogo con i tecnici nella sede di Pantano d’Arci appena ristrutturata dopo circa otto mesi di lavori, ripresi a maggio dopo un’interruzione di tre mesi nel periodo di lockdown. Presenti anche gli altri componenti del cda Agata Parisi e Alessio Zizzo.

Prosegue così l’opera di risanamento aziendale avviata sotto la presidenza Bellavia grazie alla perfetta sinergia con l’Amministrazione Pogliese.
“Abbiamo voluto renderci conto personalmente di quanto è stato fatto in questi mesi di lavori -ha affermato il vicesindaco Bonaccorsi-. La nostra attività, soprattutto in questi ultimi anni, è stata improntata al contenimento e alla razionalizzazione della spesa e questa iniziativa ci consente di drenare risorse che non aveva senso spendere in affitti passivi. E’ fondamentale per un’azienda importante come l’Amt che vi sia una stretta vicinanza tra gli uffici direzionali e le maestranze che ogni giorno garantiscono il trasporto pubblico in città, migliorando efficienza e produttività per i servizi ai cittadini”.
“Abbiamo finalmente messo una parola fine ad una questione che ci stava particolarmente a cuore e che per anni non era stata risolta -ha sottolineato il presidente Bellavia-.
Dall’imminente trasloco l’azienda trarrà dei grossi benefici: innanzitutto in termini organizzativi poiché avremo in un’unica sede tutti i reparti operativi aziendali, dal settore amministrativo a quello legato all’esercizio e all’officina, questi ultimi due già presenti; quindi in termini economici perché da questa operazione risparmieremo oltre 200mila euro all’anno, vale a dire il costo che si è sostenuto fino ad oggi, dal 2002, per l’affitto e il pagamento delle spese della sede di via Sant’Euplio, di proprietà dell’Inail. Per agevolare l’utenza abbiamo voluto mantenere soltanto l’Urp e l’ufficio abbonamenti nel centro della città, fermo restando il fatto che da pochi mesi molti servizi, come l’acquisto di biglietti e abbonamenti, sono disponibili online quindi gli utenti possono tranquillamente fare tutto da casa o dal telefonino con un semplice click attraverso il nostro sito web aziendale e la nostra app”.

Nel dettaglio, i lavori hanno riguardato la demolizione delle pareti in laterizio, la costruzione di nuove pareti divisorie realizzate in laminato colore avorio, con parti vetrate in alcuni ambienti e pavimento in laminato. Inoltre, si è provveduto al ripristino delle pareti dei servizi igienici ed alla sostituzione dei sanitari. L’intero edificio è provvisto di un impianto di climatizzazione centralizzato e due ascensori per l’accesso ai piani, impianti elettrici a norma e rete telefonica e dati in fibra ottica. E’ prevista, a breve, anche l’installazione di un impianto fotovoltaico per la sostenibilità ambientale dell’edificio.

I locali al piano terra ospitano 3 uffici, una sala corsi, un’infermeria con relativo servizio igienico per disabili e 3 locali archivi. Al rimo piano ci sono 5 uffici, la sala server, una sala riunioni oltre ai servizi igienici. Al secondo piano si trovano l’ufficio presidenza, l’ufficio direzione generale, l’ufficio direzione operativa, 16 uffici per personale amministrativo, 2 sale riunioni, la stanza fotocopie, 2 locali archivio e una saletta d’attesa.

I commenti sono chiusi.