Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

L’Olanda vince all’esordio, 3-2 all’Ucraina di Shevchenko

L’Olanda vince all’esordio, 3-2 all’Ucraina di Shevchenko

AMSTERDAM (OLANDA) (ITALPRESS) – L’Olanda fa e disfa ma alla fine la spunta alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam e apre con una vittoria il proprio cammino nel girone C di Euro2020. L’Ucraina sogna la rimonta ma crolla sul 3-2 in un folle secondo tempo e i ‘tulipanì tornano a vincere in un Europeo per la prima volta dal 2008 pur complicandosi la vita nel finale. Una gara che ha regalato spettacolo sin da subito e che ha visto gli oranje prendere in mano l’iniziativa per primi. L’Olanda è bella ma poco concreta nei primi 45′, in cui il migliore in campo degli avversari è Bushchan: importanti le sue uscite su Dumfries e Weghorst, quest’ultimo poco cattivo a tu per tu con l’estremo difensore ucraino, protagonista anche col bel riflesso sulla conclusione da fuori di Wijnaldum con leggera deviazione. Ma è al 40′ che Dumfries si divora la palla gol più nitida: completamente dimenticato dalla difesa ospite, l’esterno della squadra di De Boer ha tutto il tempo per prendere la mira di testa, spedendo malamente sul fondo. L’Ucraina di Shevchenko e Tassotti, pericolosa solamente in contropiede grazie al lavoro di Yaremchuk e Yarmolenko, respira sul duplice fischio dell’arbitro Brych e torna negli spogliatoi con un prezioso 0-0. L’Olanda, però, si sblocca nella ripresa e passa per due volte in sette minuti, con la complicità di alcuni errori difensivi. Al 52′ il buco di Mykolenko, Buschnan questa volta non è perfetto nella respinta sul cross dalla destra e a rimorchio arriva il solito Wijnaldum, che di prima intenzione infila per l’1-0. Al 58′, Dumfries sfonda ancora da quella parte, Matviyenko non spazza e Weghorst fa 2-0, dopo un check al Var per un’azione caotica all’interno dell’area ucraina. L’Olanda sembra poter gestire senza affanni ma abbassa la guardia troppo presto. Al 75′ Yarmolenko disegna un arcobaleno mancino imprendibile per Stekelenburg, al 79’ Yaremchuk firma di testa il pareggio sulla punizione battuta da Malinovskyi. Ma non è finita: gli oranje trovano nuove energie per attaccare, Dumfries svetta sul cross di Akè e, con la collaborazione di Bushchan, riporta i suoi avanti sul 3-2 definitivo. L’Olanda è prima nel girone al pari dell’Austria, Ucraina a 0 con la Macedonia.
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.