Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

“Una Stagione a 4 Stelle”: entusiasmo, passione e amore infinito per il teatro

Alessandro Idonea: «Il teatro riapre il sipario anche con un solo spettatore»

CATANIA – Gli ingredienti ci sono tutti, per dare il via all’esuberante rassegna “Una Stagione a 4 Stelle”, decima edizione, come sempre nel segno del grande attore catanese, Gilberto Idonea, di cui quest’anno ricorrono i due anni dalla prematura scomparsa.

Oggi al Teatro Metropolitan di Catania, la presentazione ufficiale alla stampa alla presenza dell’assessore alla Cultura, Barbara Mirabella, Nino Mazza, proprietario del Metropolitan, e gli attori Giovanna Criscuolo e Bruno Torrisi.
A fare gli onori di casa Alessandro Idonea, figlio dell’artista, e neo direttore artistico del Metropolitan, che quest’anno presenterà anche il “Festival nazionale del teatro”, tutto nel “segno della continuità”.

La stagione ripartirà il 4 ottobre, alle 21,00, con un omaggio dedicato all’amatissimo mattatore, tanto amato da Catania, per la prima volta e per una sola serata a Palazzo della Cultura, con ”U sapiti com’è tragicommedia” scritta da Francesca Sabato Agnetta, che più di ogni altro spettacolo ha identificato Gilberto Idonea e con il quale ha incantato gli spettatori di tutto il mondo, suscitando grandissima ilarità e profonda commozione vestendo i panni di “Cola”.

“Sono molto felice che sia proprio questo spettacolo a concludere il Catania Summer Fest – ha sottolineato l’assessore Mirabella – evento che negli anni è sempre stato votato più alla musica, e che quest’anno per volere di tutta l’amministrazione, ha riservato una particolare attenzione al teatro”.

Lo spettacolo di domenica, vedrà ancora una volta nel ruolo del tenero e divertente Cola Alessandro Idonea, secondogenito di Gilberto e che per questo spettacolo riprende la regia firmata dal padre.

“Tornare in scena dopo otto mesi con il grande cavallo di battaglia di mio padre – racconta Alessandro Idonea – alla vigilia del secondo anniversario della scomparsa, per me è doppiamente emozionante. Dobbiamo ripartire e provare a dare dignità al teatro che riapre il sipario anche con un solo spettatore”.
“Una Stagione a 4 Stelle – Gilberto Idonea” sarà sotto i riflettori da novembre a maggio, come consuetudine al Teatro Metropolitan, con cinque spettacoli oltre a due recuperi della scorsa stagione, “Caro papà” con Alessandro Idonea e Gino Astorina, in scena da giovedì 12 a domenica 15 novembre e Gianfranco Jannuzzo in “Siciliano per caso?”, sabato 12 e domenica 13 dicembre.

E per quest’ultimo spettacolo, non potendo recuperare “L’avaro” previsto nella stagione precedente, per impegni di Pippo Pattavina incompatibili con il cartellone, si è deciso di offrire al pubblico lo spettacolo di Jannuzzo, in anteprima nazionale.

La decima edizione di “Una Stagione a 4 Stelle – Gilberto Idonea”, prenderà il via con “Gatta ci cova” (sa-bato 23 e domenica 24 gennaio) di Antonino Russo Giusti con Bruno Torrisi, Giovanna Criscuolo e Alessandro Idonea, che riprende la regia del padre.

Sabato 13 e domenica 14 febbraio al Teatro Metropolitan arriva Roberto Ciufoli con “Il Test” di Jordi Vallejo, commedia divertente in cui i protagonisti, Benedicta Boccoli, Simone Colombari, Sarah Biacchivengono e lo stesso Ciufoli che firma anche la regia, vengono letteralmente travolti dagli esiti di quello che all’apparenza è solo un inoffensivo test comportamentale.

Sabato 13 e domenica 14 marzo torna a Catania Marco Cavallaro, autore e regista di una commedia acuta divertente e riflessiva, che vede protagonista il duo Peppe Piromalli e Antonio Malaspina in “Ancora una volta insieme”.

Sabato 17 e domenica 18 aprile ritornano sul palco del Teatro Metropolitan Fabio Avaro ed Enzo Casertano, con “I Tre Mo-schettieri”.

Sabato 8 e domenica 9 maggio gran finale, con uno dei classici del teatro napoletano che si rifà alla commedia dell’arte: “La fortuna con l’effe maiuscola” di Armando Curcio ed Eduardo De Filippo, che vedrà protagonisti Manuela Ventura ed Alessandro Idonea.

“Questa stagione l’avrei voluta intitolare “Non lasciateci soli” – aggiunge Idonea – perché in tutti questi mesi di silenzio, nessuno si è mai chiesto come ci siamo sentiti noi artisti. Si è parlato di soldi, di piattaforme internet e spettacoli trasmessi in streaming, di biglietti, voucher e finanziamenti, ma nessuno ha pensato un attimo che eravamo diventati tutti muti. Per mesi gli artisti, tutti, non ci siamo potuti esprimere. “Non lasciateci soli” è quindi un appello anzitutto rivolto al pubblico, che non abbia paura di tornare a teatro, e alla politica, che per troppo tempo ci ha dipinto come “untori”. Con i suoi 1800 posti a sedere in pianta, il teatro Metropolitan di Catania è una realtà fortunata: secondo quanto riportato nell’ultima circolare diramata dall’assessore regionale dello Spettacolo Manlio Messina, presto potremo contare sul 60% della ca-pienza, quasi mille posti in questo teatro, ma non per tutti sarà così, e con le sue inevitabili conse-guenze. Veder chiudere anche solo uno di questi teatri, significherebbe perdere un pezzo importante della nostra identità”.

Dal Metropolitan partirà anche il “Festival nazionale del teatro” con cinque titoli e due recuperi della scorsa stagione. Il via ufficiale con lo spettacolo musicale “Parlami d’amore Mariù” di Paolo Logli con le canzoni dal vivo di Cesare Andrea Bixio, che dal 4 al 6 dicembre vedrà in scena Paolo Conticini.

Dal 18 al 20 dicembre si prosegue con il primo dei due recuperi: “My Fair Lady” della Compagnia nazionale del musical che sostituisce il musical “Full Monty” previsto la scorsa stagione.

A gennaio, dal 15 al 17 il secondo ed ultimo recupero: “Manola” di Margaret Mazzantini con Nancy Brilli e Chiara Noschese, mentre a febbraio, dal 19 al 21, Giampiero Ingrassia dopo 30 anni torna a interpretare il ruolo di Seymur in “La piccola bottega degli orrori”, primo musical italiano prodotto dalla Compagnia della Rancia con la regia di Saverio Marconi, che nel 1989 ha segnato il primo debutto di Ingrassia in un genere che negli anni lo ha visto protagonista di successo in grandi titoli internazionali.

Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti e Paola Quattrini dal 5 al 7 marzo saranno i protagonisti di “Se devi dire una bugia dilla grossa”, classico di Ray Cooney che ha poi fatto il giro del mondo con la regia di Pietro Garinei, ripresa in questa messa in scena.

Ad aprile, dal 9 all’11, “Amore mio aiutami”, spettacolo liberamente ispirato alla sceneggiatura di Rodolfo Sonego, da cui il film del 1969 diretto e interpretato da Alberto Sordi con Monica Vitti, classica commedia all’italiana degli anni 60 di cui saranno protagonisti Corrado Tedeschi, Debora Caprioglio e Loredana Giordano.

Il “Festival nazionale del teatro” si conclude a maggio, dal 21 al 23, con “I musicanti” commedia musicale scritta da Alessandra Della Guardia e Urbano Lione, e diretta da Maurizio Casagrande con le canzoni di Pino Daniele che saranno interpretate da nove cantanti-attori e suonate dal vivo da una band diretta da Fabio Massimo Colasanti, stretto collaboratore Daniele, che ne ha curato gli arrangiamenti.

“Avendo collaborato con Gilberto per tantissimi anni, conosco Alessandro da quando era un bambino, praticamente l’ho visto crescere – spiega Nino Mazza – e ha tutta la mia fiducia. La mia scelta non poteva essere diversa: lui ci mette l’entusiasmo dei suoi anni, e io la prudenza dell’esperienza, insieme ci compensiamo e completiamo”.

INFORMAZIONI
Una Stagione a 4 Stelle – Gilberto Idonea
Abbonamenti: Poltronissime euro 70; Poltrone euro 60; Distinti euro 50

Festival Nazionale del Teatro
Abbonamenti: Poltronissime euro 170; Poltrone euro 150; Distinti euro 120

Prevendite: Botteghino Teatro Metropolitan, via Sant’Euplio, 21 – Catania
Tel 095.322323 (ore 10-12 e ore 17-19)

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci